domenica, 20 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Una redazione europea per l’Avanti
Pubblicato il 13-11-2013


Caro Direttore,
visto che nel 2014 ci saranno le elezioni Europee, perchè non invitare giovani giornalisti socialisti Europei per raccontarci la nuova Europa? Sarebbe un modo per mobilitarci , e anche per far sì che ciascuno racconti la sua nazione e il suo modo di essere socialista, le elezioni Europee sono più vicine di quanto si pensi, e la polemica sulla collocazione   Europea del PD ne sono la dimostrazione. Un Giornale Socialista di Lingua Italiana credo sia necessario quanto uno in inglese e o in tedesco e francese visto che la nostra lingua ha in Europa una comunità di parlanti grande quanto le lingue nominate, non vedo quindi perché non fare una cosa del genere la telecronaca politica del Congresso del Pse potrebbe essere il primo banco di prova per il “Nostro Vecchio Giornale”: l’Avanti!
Matteo Marcelli

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Per fare un passo in avanti dovremmo invitare anche i giornalisti o compagni del PSE a scrivere nella loro lingua madre i racconti del loro paese, magari creando una rubrica europea dove si pubblicano articoli in inglese e francese e tedesco almeno. Altrimenti i compagni euroei non potranno scrivere in italiano. Avevo già tentato un esperimento con il sito Europa Riformista. Il sito del PSE anche pubvblica in diverse lingue. Del resto o si adotta una lingua unica in Europa, oppure si utlizzano tutte le lingue a pari diritti. Magari iniziamo con le piu’ comuni inglese francese tedesco.

Lascia un commento