sabato, 23 giugno 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

La svolta dei quarantenni
Pubblicato il 23-12-2013


Enrico Letta ne ha parlato pensando a se stesso, ma anche a Renzi, che quarantenne non è ancora. E certo anche ad Alfano, suo principale alleato. Guai a noi se non vi fosse un ricambio generazionale nella cosa pubblica. Resta il fatto che Napolitano di anni ne ha 88, e senza di lui non si poteva eleggere un presidente della Repubblica, che Berlusconi ne ha 77, e viene ancora considerato il leader indiscusso del centro-destra, che il leader del centro Monti ne ha 70. Passiamo ad altre cariche pubbliche. ll presidente della Corte costituzionale Gaetano Silvestri di anni ne ha 69, quello della Corte dei conti Raffaele Squitieri ne ha 72, quello del Consiglio di Stato Giorgio Giovannini 70. E ancora: il presidente della Rai Annamaria Tarantola ha 68 anni, il vicepresidente del Csm Michele Vietti solo 60, mentre il nuovo presidente di Finmeccanica Gianni De Gennaro 65. Che non sia il momento dei padri dei quarantenni?

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento