martedì, 22 maggio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

MOZIONE 3 – Risoluzione finale
Pubblicato il 02-12-2013


MOZIONE 3 – Risoluzione finale
3° Congresso PSI – VENEZIA 29 NOV. – 1 DIC.

Cinquantasei anni fa, in questa città, nasceva, sotto il segno della discontinuità con il passato, una uova stagione del socialismo italiano. Una stagione che sarebbe stata segnata da grandi conquiste per la democrazia e il mondo del lavoro.
Ormai da molti anni, queste conquiste sono sotto attacco. E, a fronte di un sempre più largo bisogno di socialismo assolutamente necessario per uscire dalla crisi nella direzione della crescita e dell’uguaglianza, manca una forza socialista consistente e riconoscibile in grado di difendere quelle conquiste e costruire un futuro diverso.
Nostro compito è di contribuire a crearla. Sotto il segno della discontinuità con le nostre pratiche del recente passato.
A livello di partito rivendichiamo così il senso della nostra missione. A partire dall’elementare diritto-dovere di essere soggetti attivi nella determinazione della linea politica e nella scelta dei compagni destinati a rappresentarla all’interno delle istituzioni elettive. Ciò significa, qui e oggi, impegno a presentare una lista socialista alle prossime elezioni politiche e ad adottare il metodo delle primarie per la nomina dei nostri candidati.
Sul piano politico i socialisti ritengono errato e controproducente l’appoggio acritico al governo delle “strette intese”: tanto più se ispirato a calcoli e a convenienze personali di breve periodo e di scarso respiro. Nostro compito è di riposizionare il partito – scontando il ritorno ad un sistema bipolare – all’interno di una sinistra che ha urgente e drammatico bisogno di una rinnovata cultura socialista.
Infine, nella prospettiva oramai vicina dell e prossime elezioni europee, la nostra  adesione alla candidatura Schultz non può essere ridotta ad un’operazione burocratica e sindacale. Perché, nelle circostanze attuali è assolutamente necessario un duplice salto di qualità: formulare un progetto socialista per l’Europa; ma, al tempo stesso, costruire una lista socialista in Italia a supporto di questo disegno. Un duplice appuntamento cui non possiamo mancare.
Per questo i delegati della mozione 3 propongono a tutto il Congresso l’elezione di Angelo Sollazzo a segretario del Partito.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento