martedì, 16 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Mai più soli con SatSleeve
il guscio che trasforma
il cellulare in satellitare
Pubblicato il 15-01-2014


SatSleeve-smartphoneAbituati come siamo ad essere sempre connessi, a portata di chiamata, reperibili in ogni luogo e occasione, accade che di fronte alla sconsolante scritta “nessun servizio” che appare sovente sui nostri smartphone ci sentiamo smarriti, abbandonati o semplicemente irritati. Sia che dobbiamo comunicare un piccolo ritardo, sia che ci troviamo a dover superare una qualsiasi difficoltà, il fatto di non poter comunicare a volte può diventare un problema anche serio.

E’ il caso di una banale gita in barca, dove in presenza della rottura del motore, il segnale lanciato via radio si rivela insufficiente, o di un’escursione in montagna dove la mancanza di ”campo”, può trasformarsi in una vera e propria tragedia. Basti pensare agli incidenti degli ultimi tempi che si sarebbero potuti evitare con una semplice telefonata volta a chiamare i soccorsi e a segnalare la propria posizione.

Eppure è tipico di una certa mentalità spendere per comprare sofisticate attrezzature o costosissimi indumenti tecnici (per non parlare delle centinaia di migliaia di euro, o milioni, spesi nell’acquisto di una barca) e non investire qualche centinaio di euro per la propria sicurezza. Forse però il nuovo dispositivo SatSleeve, presentato oggi da Intermatica (Operatore Telefonico e leader nel mercato delle telecomunicazioni satellitari portatili), che in pochi gesti riesce a trasformare gli smartphone in telefoni satellitari, potrebbe rivoluzionare questa mentalità, eliminando i pregiudizi ancora esistenti sul prezzo e sull’ingombro.

SatSleeve, infatti, altro non è che un guscio, poco più ingombrante di una cover, che applicato su Iphone 4 e 5 e Samsung Galaxy S3 ed S4, consente di chiamare, mandare SMS, consultare email, accedere alle app ed ai social network anche in assenza di copertura. È sufficiente inserire lo smartphone nel SatSleeve e lanciare la app gratuita. Tramite il SatSleeve, lo smartphone viene collegato alla rete satellitare Thuraya, consentendo le comunicazioni voce e dati anche in mare, in montagna, in viaggio e ovunque non ci sia copertura mobile (GSM, 2G, 3G, 4G, GPRS, etc.). La SIM Thuraya all’interno del SatSleeve garantisce le chiamate sempre, anche in situazioni di emergenza, a tariffe spesso molto più convenienti di quelle in roaming all’estero.

Tutte le funzionalità dello smartphone, incluso l’accesso alla rubrica, restano invariate, quindi si può continuare ad operare tramite l’interfaccia semplice ed intuitiva a cui si è abituati. Non solo, perché la batteria del SatSleeve può essere utile anche per ricaricare il proprio cellulare! Un bel passo avanti per la sicurezza soprattutto in quelle situazioni in cui le comunicazioni satellitari possono fare la differenza. Attenzione però, la scusa del “non mi prendeva il telefonino” o del “si era scaricato”, non reggerà più: se proprio volete restare soli dovrete “scodarvelo” a casa.

Emi Strauss

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento