domenica, 19 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Serie A, buona la prima per il Milan di Seedorf
Pubblicato il 23-01-2014


Milan-VeronaAll’esordio assoluto in panchina, il neo tecnico rossonero batte 1-0 il Verona grazie a un rigore di Balotelli. Facili successi per Juventus e Roma, che staccano il Napoli, bloccato a Bologna e insidiato dalla Fiorentina. Perde terreno l’Inter, sconfitta a Genova. In coda sconfitte interne per Chievo e Sassuolo.

SEEDORF RINGRAZIA… GONZALEZ Era oggettivamente troppo aspettarsi un Milan completamente nuovo dopo 3 giorni di allenamento agli ordini di Clarence Seedorf, che fino alla settimana scorsa era ancora un calciatore. Ma ciò che conta, soprattutto quando si ha una classifica così deficitaria, è il risultato e allora i tifosi milanisti possono sorridere per l’1-0 della proprio squadra contro il Verona. Una partita piacevole, nonostante abbiano prevalso a lungo le difese sugli attacchi, fino al grave errore del difensore gialloblu, Alejandro Gonzalez, che ha sciaguratamente atterrato Kakà in area per il rigore decisivo trasformato da Balotelli. Comunque, la strada per tornare in salute è ancora lunga. Continua a stare benissimo la Juventus, giunta alla 12esima vittoria consecutiva. Questa volta ad arrendersi è stata un’ottima Sampdoria di Mihajlovic (4-2 il risultato finale, reti di Vidal, doppietta, Llorente e Pogba per i bianconeri, autogol di Barzagli e Gabbiadini per gli ospiti), a cui va il merito di essersela giocata a viso aperto. La Roma ha fatto il suo, vincendo per 3-0 contro il Livorno con i gol di Destro, Strootman e Ljajic e aspettando un passo falso dei bianconeri, che però ancora non arriva. Ha perso terreno, invece, il Napoli, che a Bologna prima è andato sotto, poi ha rimontato e si è fatto raggiungere a tempo scaduto (2-2, doppietta di Bianchi per i rossoblù e gol di Higuain, su rigore, e Callejon per i campani). E’ stato negativo il ritorno a Catania di Maran (richiamato al posto dell’esonerato De Canio), sconfitto nettamente 3-0 dalla Fiorentina. Dopo il gol in apertura di Mati Fernandez, è arrivata la doppietta di Matri, neo acquisto viola. L’attaccante in 45 minuti ha fatto meglio di tutto il girone d’andata trascorso al Milan (1 solo gol). Continua il periodo negativo dell’Inter. I nerazzurri sono andati ko a ‘Marassi’ contro un ottimo Genoa. Decisivo il gol di Antonelli, troppi errori sotto porta per i nerazzurri.

SI MUOVE POCO IN CODA A ridosso della zona Europa, da registrare le belle vittorie fuori casa di Parma e Torino. Gli uomini di Donadoni sono passati in rimonta al ‘Bentegodi’ contro il Chievo (1-2, gol dell’ex Paloschi per i veneti, risposta di Cassano e Lucarelli per i crociati). I granata di Ventura, con una prova di grande carattere, hanno espugnato il ‘Mapei Stadium’ di Reggio Emilia, campo del Sassuolo. Di Immobile e Brighi le marcature del 2-0. Continua a essere ottimo il rendimento dell’Atalanta tra le proprie mura. Ne ha fatto le spese il Cagliari, battuto 1-0 a Bergamo dal gol di Bonaventura. Infine, colpo esterno della Lazio a Udine nel match dell’ora di pranzo di domenica. Si è trattata della prima vittoria esterna in campionato dei biancocelesti, che hanno sbancato il ‘Friuli’ per 3-2 (reti di Di Natale, su rigore, e Badu per i bianconeri, Candreva, anche lui su penalty, autogol di Lazzari e grande gol del ritrovato Hernanes per i ragazzi di Reja). L’andamento in zona salvezza non è velocissimo, ma adesso l’Udinese deve stare attenta.

LA CLASSIFICA Questa la classifica dopo la 20esima giornata

  1. Juventus 55
  2. Roma 47
  3. Napoli 43
  4. Fiorentina 40
  5. Inter 32
  6. Verona 32
  7. Torino 29
  8. Parma 29
  9. Lazio 27
  10. Genoa 26
  11. Milan 25
  12. Atalanta 24
  13. Sampdoria 21
  14. Cagliari 21
  15. Udinese 20
  16. Chievo 17
  17. Bologna 17
  18. Sassuolo 17
  19. Livorno 13
  20. Catania 13

Francesco Carci

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento