domenica, 19 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Dichiarazione di voto su legge finanziamento pubblico ai partiti
Pubblicato il 20-02-2014


LELLO DI GIOIA.
Camera, 20 febbraio 2014

Signora Presidente, questo provvedimento elimina il finanziamento pubblico ai partiti ed inserisce la volontarietà dei cittadini al finanziamento ai partiti. Io credo che dobbiamo essere onesti e non certamente dire falsità, cavalcando anche un’onda di difficoltà che sta vivendo questo Paese e l’indignazione dei cittadini. Noi come socialisti siamo contro il Governo delle lobbies del sistema elettorale. Siamo contro questo sistema perché riteniamo che si metta in discussione la democrazia all’interno di questo Paese. Per questo rivendichiamo con grande onestà e con fermezza che vi debba essere un finanziamento pubblico dei partiti esclusivamente per le spese elettorali, come esiste in tutti gli altri Paesi d’Europa dove vi è una grande democrazia avanzata. Noi siamo profondamente convinti, signora Presidente, che vi sia bisogno di un controllo serio, serrato, sul finanziamento ai partiti; vi è necessità che i cittadini si riavvicinino alle istituzioni, dando dignità al finanziamento pubblico e al finanziamento ai partiti.

Certo, siamo favorevolmente convinti che vi sia bisogno di una legge organica sui partiti, una legge che abbia controlli, una legge che vada a definire le spese, una legge che crei quelle condizioni serie di garanzia, ma nello stesso tempo siamo contro le lobbies delle elezioni, siamo contro gli interessi privati e per questo i socialisti non parteciperanno al voto (Applausi dei deputati del gruppo Misto-MAIE-ApI).

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento