martedì, 17 ottobre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

FotografRARE: per scoprire le malattie rare
Pubblicato il 03-02-2014


Malattie rarePromossa e organizzata dal Movimento Italiano Malati Rari (Mir Onlus) la mostra interattiva “FotografRARE: tra il dire il fare” ha lo scopo di favorire la scoperta della dimensione, spesso poco nota, delle malattie rare e di coloro che ne sono affetti. Dopo l’esordio milanese, la mostra approda a Roma con alcune novità, tra cui la sezione fumettistica e quella dedicata all’arte. Inaugurata lo scorso 31 gennaio, la retrospettiva sarà ospitata negli spazi della chiesa di Santa Maria al Collegio Romano fino al prossimo 9 febbraio, mese della celebrazione della Giornata Mondiale delle malattie Rare. A chiusura della mostra parte delle opere saranno messe all’asta al fine di finanziare i progetti di Mir Onlus, mentre dal 27 febbraio al 10 marzo l’esposizione sarà ospitata dalla città di Modena.

LA MOSTRA ARTICOLATA IN CINQUE SEZIONI – La retrospettiva romana – a ingresso gratuito – presenta alcune novità rispetto all’esordio milanese, articolandosi in cinque sezioni: una mostra fotografica – che introduce il visitatore nel complesso mondo delle malattie rare – un luogo dell’esperienza, ove sono esposti e messi a disposizione dei visitatori oggetti concepiti per facilitare le attività quotidiane delle persone con disabilità, utilizzati nell’ambito della terapia occupazionale. Le due sezioni nuove riguardano quella fumettistica e quella dedicata all’arte, con contributi da parte di artisti indipendenti contemporanei, accomunati da un forte senso di solidarietà e partecipazione alla causa. Nello spazio multimediale, infine, sono proiettati videoclip e cortometraggi sul mondo delle malattie rare: circa 7.000 patologie, per la maggior parte prive di cura o trattamento specifico, che rappresentano circa il 10% delle malattie che affliggono l’umanità, tra cui numerosi bambini.

IL PRESIDENTE DEL MIR: UNA MOSTRA PER SENSIBILIZZARE IL PUBBLICO – “Sono più di 2 milioni gli italiani colpiti da una delle oltre 7.000 patologie rare a oggi identificate” – ha spiegato Claudio Buttarelli, presidente del MIR-Onlus e ideatore dell’esposizione capitolina. Scopo della retrospettiva è dunque quello di “rilanciare l’attenzione su questo importante tema sociale attraverso il linguaggio della fotografia, della pittura e del fumetto” ha aggiunto Buttarelli. Ma non solo, la presenza di strumenti utilizzati dai malati rari – e a disposizione del pubblico – ha infatti l’obiettivo di sensibilizzare i visitatori da un punto di vista pratico, dando loro “la possibilità di sperimentare un momento di disabilità sensoriale”.

Silvia Sequi

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento