martedì, 26 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Gavorrano. Doppia vittoria
del sindaco socialista
Pubblicato il 25-02-2014


Iacomelli_Elisabetta

“A questo punto siamo proponiamo ricorso al Consiglio di Stato che dà ragione ed io vengo reintegrata nel mio ruolo istituzionale. E non poteva essere che così visto che la sentenza d’origine, quella che ha portato al commissariamento, era successiva di cinque giorni alla scadenza del termine di presentazione delle liste e quindi successiva alle autenticazioni de quo”.

Quindi doppia vittoria…
“Ora partiamo davvero e subito cominciamo con i veri test che interessano la gente: il Parco minerario, il Regolamento edilizio, l’ambiente. Quanto ai rapporti con l’opposizione soccombente in giudizio, beh vedremo i comportamenti futuri. Certo non si è partiti col piede giusto, ma quattro anni sono lunghi … staremo a vedere”.

Mi guarda severo un Palmiro Togliatti scolpito in pietra accompagnato dalle parole: veniamo da lontano ed andremo lontano. Lontano non so, ma sicuramente nel PSE, dove Renzi condurrà una buona parte degli eredi del PCI. Se anche Gavorrano, già detta ‘La Stalingrado della maremma’ ha un Sindaco socialista, se anche il PD è pronto per fare i conti con il socialismo riformista europeo, sono i fatti che parlano da soli, è la Storia.
Fabrizio Manetti

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento