giovedì, 17 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

La crisi, l’Italia e gli italiani secondo Francesca Reggiani
Pubblicato il 26-02-2014


Francesca Reggiani SpettacoloCambiano i governi e cambiano anche gli incipit degli show teatrali: eh sì, perché al repentino cambio di guardia a Palazzo Chigi segue un nuovo inizio, tutto da scoprire, di “Cinquanta sfumature di Francesca” spettacolo teatrale di Francesca Reggiani che torna in scena – a gran richiesta e in data unica – domani sera al teatro Olimpico di Roma. Un viaggio in giro per l’Italia di oggi, confusa tra amore e sesso, tra Pil e sex appeal, tra import ed escort, tra donne che si chiedono: “Se non ora quando?” e donne che ti chiedono: “Per un’ora, quanto?”.

Questi gli ingredienti del lavoro teatrale in cui l’attrice romana spazia dalla politica alla televisione, passando per le imitazioni dell’ex première dame di Francia, Carla Bruni, della giornalista e conduttrice tv Federica Sciarelli e di Daniela Santanché, definita dall’artista stessa la “donna più rappresentativa di oggi, per grinta e personalità”. Oltre alle pungenti riflessioni sul difficile status quo – tra tasse, Imu e disoccupazione – Reggiani affronta anche le tematiche tipiche dei suoi lavori comici, quelle che riguardano i sentimenti e la vita di coppia, soffermandosi sul sesso e le nuove frontiere sul web, tanto che il titolo dello spettacolo parafrasa il successo editoriale della collana di romanzi erotici.

Il testo – scritto dalla stessa Reggiani con Valter Lupo, Gianluca Giugliarelli e Linda Brunetta – rappresenta una sorta di vademecum  del nuovo stile di vita “da discount”: dopo una sana e sobria colazione con le Briciole del Mulino Grigio, recuperate direttamente dallo sgrullo della tovaglia, si fa il bucato con Grigetto, che non toglie le macchie, ma le confonde. “Un grande contenitore”, come lo definisce l’artista, in cui racconta – con tagliente ironia – le numerose sfumature di una crisi senza precedenti.

Silvia Sequi

 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento