lunedì, 18 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Notizie in breve
Pubblicato il 12-02-2014


DROGA: BUEMI (PSI), ATTUARE LA COSTITUZIONE PRIMA DI MODIFICARLA

“Una ad una, tutte le forzature operate nella legislazione della Seconda Repubblica vengono capovolte dalla Corte costituzionale.” Così il senatore Enrico Buemi, capogruppo Psi in commissione Giustizia, ha commentato il giudizio di incostituzionalità sulla legge Fini – Giovanardi. “Tocca ora alla legislazione sugli stupefacenti, entrata in vigore 7 anni fa con un emendamento introdotto in Senato al decreto-legge sulle Olimpiadi invernali.”

“Si tratta di una forzatura che ha avuto conseguenze dirompenti sul sistema penitenziario nazionale – ha continuato il senatore socialista – sovraccaricandolo di diecimila reclusi, ma anche sul sistema giustizia, portato al collasso anche grazie alla proliferazione dei giudizi ruotanti intorno alla detenzione di droghe.”

“Non c’è alcuna reale esigenza di ordine pubblico che impedisca la rigorosa applicazione dell’articolo 2 del codice penale, per la liberazione di coloro che risultino condannati per il reato ora cancellato o per l’applicazione della legge più mite risultante dal referendum del 1993”, ha osservato Buemi. “Occorre invece mettere in sicurezza proprio il sistema della formazione delle leggi, per evitare che continui il malvezzo parlamentare di considerare i decreti-legge degli omnibus cui agganciare qualsiasi tipo di vagone normativo.”

“A questo proposito abbiamo espresso nella Capigruppo l’esigenza di una celere trattazione della proposta di modifica del regolamento n. 19 – ha concluso Buemi – solo dall’adeguamento dei regolamenti alle esigenze di governabilità del paese deriverà un punto di equilibrio tra diritti dei parlamentari ad emendare i testi e potere del governo di emanare i decreti-legge, investendo le Presidenze della priorità di salvaguardarne l’omogeneità in sede di conversione.”

PASTORELLI INCONTRA I SINDACATI DEI PENSIONATI: “LAVORARE INSIEME E CREARE UNA SINERGIA”
“Un incontro che va nel senso della nostra impostazione politica: creare una sinergia forte per la difesa degli interessi dei cittadini e dei pensionati contro le lobby che favoriscono interessi particolaristici”. Così Oreste Pastorelli, deputato socialista, ha commentato l’incontro avuto in mattinata con i sindacati dei pensionati nella sede del PSI. Presenti alla riunione i segretari nazionali dello SPICgil Ivan Pederetti e Beniamino Lami, i segretari nazionali Fnp Cisl Loreno Coli, Attilio Rimondi e Mariuccia Diquattro, e i segretari nazionali Uilp Uil Agostino Siciliano e Alberto Oranges. I rappresentati sindacali hanno espresso forte preoccupazione rispetto alla situazione in cui versa la previdenza italiana e della necessità di affrontare il nodo della divisione tra sistema contributivo e retributivo. Per i confederali, inoltre, è necessario mettere in cantiere una riforma fiscale che non vada a colpire solo le pensioni. I sindacalisti lamentano un’impostazione culturale pericolosa che sta prendendo piede nel Paese e che dipinge i pensionati come una categoria che “ruba” risorse ai giovani. Una visione aberrante, sottolineano, che mira a creare un inesistente conflitto generazionale dimenticando il contributo che i pensionati hanno dato e continuano a dare alla società. Pastorelli si è detto immediatamente disponibile a portare avanti la battaglia affinché venga riaperto un tavolo di trattative diretto tra le rappresentanze sindacali e il governo affermando di “sposare la battaglia che portano avanti i sindacati dei pensionati”.

Reggio E. Misure incentivanti per l’economia locale
É positiva la proroga  decisa dal consiglio comunale di Reggio dei provvedimenti di riduzione degli oneri d’urbanizzazione in particolare per gli interventi in centro storico,di monetizzazione dei parcheggi,nuove modalità di rateizzazione del contributo di costruzione e l’introduzione del posticipo del versamento delle fidejussioni dal momento in cui vengono firmate le convenzioni urbanistiche al momento dell’effettivo ritiro del permesso di costruire.

E’ altrettanto positiva la riduzione del 40%  della tassa per l’occupazione per le mostre di piante e fiori esterne a negozi di fiori e per  le distese di bar e chioschi e la riduzione del 60% per i primi sei mesi di occupazione per i cantieri edili nel centro storico e del 30% per gli altri cantieri .
In un momento ancora critico per il commercio ,l’artigianato di servizio e l’edilizia tali misure sono significative e costituiscono un forte incentivo per favorire  l’attività e le ristrutturazioni soprattutto nel centro storico.
Oltre a queste positive misure incentivanti dovranno però essere usate tutte le possibili misure di sollecito forzoso per i tanti proprietari anche benestanti che lasciano in deplorevole abbandono unità immobiliari anche prestigiose particolarmente nel centro storico.
Roberto Pierfederici (consigliere comunale socialista Re)

MILANO: CONGRESSO PSI, ELETTO IL NUOVO SEGRETARIO PROVINCIALE

Si è svolto Domenica il congresso della federazione provinciale del PSI di Milano.
Il nuovo segretario provinciale è Pierpaolo Pecchiari, 49 anni, ingegnere, professionalmente opera come consulente per PMI del settore ambiente e energia.
Succede a Roberto Biscardini, già senatore della Repubblica, oggi consigliere comunale di Milano e presidente della Commissione Urbanistica.
Iscritto al PSI dall’età di 18 anni, dal ’94 in avanti Pecchiari è stato attivo nei soggetti politici della “diaspora socialista” schierati a sinistra.
Passato in SEL nel 2009, non condividendo le scelte fatte da quel partito al recente  congresso di Riccione è rientrato nel PSI qualche settimana fa.
Il mandato del nuovo segretario è quello di procedere ad un profondo rinnovamento del partito, valorizzando il fatto che il PSI è, ad oggi, l’unico soggetto politico della sinistra italiana che fa parte della famiglia dei partiti socialisti europei.

AEROPORTI, BISCARDINI (PSI), LETTA INTERVENGA SU MORETTI
Dichiarazione di Roberto Biscardini, socialista, Presidente della Commissione Urbanistica del Comune di Milano: “Non bastano le assicurazioni di Enrico Letta a garantire lo sviluppo di Malpensa e di Linate insieme. Questo dipenderà non dalla benevolenza di Alitalia-Etihad, ma dalla capacità dei due aeroporti di stare sul libero mercato, favoriti da un intervento del governo per liberalizzare gli slot.

Sul caso Moretti invece, Letta ha tutto il potere per fare di più, per fare chiarezza evitando che l’Amministratore Delegato delle Ferrovie dello Stato, nominato dal Ministero dell’Economia, interferisca con una logica prettamente aziendale e provinciale sulle questioni aeroportuali di Milano e della Lombardia. Se occorre lo mandino a casa. Il suo potere ormai è strabordante e l’arroganza di quest’azienda è ormai insopportabile.”

Daniela Virgilio eletta responsabile Regionale PSI donne

dani_foto_leo_1“Credo nel lavoro di squadra. Desidero valorizzare azioni di cambiamento per scrivere con il partito socialista la storia che verrà”!. Così Daniela Virgilio ha commentato la sua elezione come responsabile regionale PSI donne della Sicilia.

Alla Convention donne PSI di Palermo hanno partecipato le donne referenti di ogni provincia siciliana insieme a tutte le donne che ricoprono cariche istituzionali in numerosi comuni. Erano presenti anche il leader On. N. Oddo, il senatore Vizzini, la responsabile nazionale donne Rita Cinti Luciani sindaco di Codigoro, il segretario regionale G. Palillo.

Dopo tre ore di lavori per organizzare un nuovo coordinamento è stata eletta all’unanimità la responsabile regionale delle donne Daniela Virgilio. 42 anni, consulente all’ARS,già nota per aver redatto il ddl reddito minimo di convivenza e  il ddl istituzione delle biobanche di ricerca attualmente impegnata in un ddl sulla giustizia minorile.

FANO, PRIMARIE CENTROSINISTRA, VINCE MASSIMO SERI
“Una bella soddisfazione. Massimo è un ottimo amministratore e il consenso raccolto lo dimostra”. E’ il commento del segretario nazionale del Psi, Riccardo Nencini, alla vittoria del  socialista Massimo Seri, che ha vinto con il 50,32% alle primarie del centrosinistra per designare il candidato sindaco di Fano, comune di 63 mila abitanti della provincia di Pesaro Urbino, nelle Marche. Massimo Seri ha vinto al primo turno contro gli altri due candidati, il segretario comunale del Pd, Stefano Marchegiani e Samuele Mascarin della lista ‘Sinistra Unita’ (Sel, Verdi, Prc). “Gli elettori del centrosinistra – aggiunge Nencini – hanno riconosciuto la serietà e l’onestà  di un amministratore appassionato. Una dimostrazione della necessità, per la sinistra riformista, di avvalersi dell’indispensabile contributo dei socialisti- conclude Nencini.

 

Angela Merkel Angelino Alfano bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento