domenica, 17 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Caracas. Gustavo Paniz
arrestato dalla polizia
Pubblicato il 13-03-2014


Paniz-Un Nuevo TiempoPochi giorni fa, durante il Congresso Mondiale della IUSY (l’Unione Internazionale dei Giovani Socialisti), ho avuto la fortuna di conoscere il compagno Gustavo Paniz, Segretario dei Giovani di “Un Nuevo Tiempo”, partito socialdemocratico e progressista venezuelano, membro consultivo dell’Internazionale Socialista.

Gustavo, il cui cognome richiama chiaramente le origini friulane, partecipa da anni alle attività dell’opposizione ai governi autoritari di Hugo Chavez e Nicolas Maduro. Ha deciso, tramite il suo impegno politico diretto, di contrastare l’azione prevaricatrice di quei governi che hanno condotto il Venezuela al collasso economico, finanziario e sociale. L’iperinflazione, il crollo della moneta e tragici episodi di scarsità di beni di consumo hanno infatti caratterizzato gli ultimi mesi della vita dei venezuelani, certificando il fallimento della propaganda chavista. Le tensioni sociali e le richieste di democratizzazione della vita politica hanno portato a grandi manifestazioni popolari, spesso represse con violenza da esercito e polizia.
Mentre scrivo queste righe, Gustavo si trova in una caserma dell’esercito venezuelano, dove è stato messo agli arresti la scorsa notte, colpevole di aver cercato di mediare tra le forze di polizia in assetto antisommossa ed un gruppo di manifestanti. È stato prelevato e portato a Fuerte Tiuna, il principale complesso militare venezuelano.

Nel suo ultimo tweet, inviato poco prima dell’arresto, ha esortato i compagni a proseguire la lotta: “potranno rompere le nostre teste, mai le nostre idee”.
La Federazione dei Giovani Socialisti, appresa la notizia, ha deciso di allertare il Ministero degli Affari Esteri e la nostra Ambasciata a Caracas, che sono già entrati in contatto con la famiglia di Gustavo, che ha il passaporto italiano.
I compagni venezuelani ci hanno confermato che ha passato una notte tranquilla e che non ha subito alcun tipo di aggressione fisica.
L’FGS continuerà a monitorare la situazione fino alla scarcerazione del compagno Gustavo Paniz. Noi siamo e saremo sempre al fianco di tutti i Gustavo. Al fianco di chi, mettendo a rischio la propria vita, lotta per la libertà e la democrazia.

Riccardo Galetti
Delegato per l’Amercia Latina – Dipartimento Esteri Federazione dei Giovani Socialisti

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento