martedì, 17 ottobre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

“Cinecittà”, lo show di Christian De Sica tra ricordi, canzoni e musica
Pubblicato il 10-03-2014


De Sica-CinecittaA pensarci bene, oltre a Hollywood e Bollywood, l’unico termine noto in tutto il mondo che indica gli studi cinematografici è “Cinecittà”. Già prima della nascita, i suoi genitori – Vittorio De Sica e María Mercader – erano “frequentatori” della “Città del Cinema”, da bambino giocava sotto i pini mentre il padre recitava come protagonista in uno dei capolavori di Roberto Rossellini, per poi accompagnarlo da adolescente – approcciare i primi ruoli – e infine approdare negli Studios di via Tuscolana come attore affermato. Un rapporto ancestrale e profondo quello che lega Christian De Sica a Cinecittà, e allora chi meglio di lui poteva raccontare la storia della “Fabbrica dei Sogni” in un musical elegante che va dal ventennio fascista al neorealismo, passando per il cinepanettone e Maria De Filippi? Christian De Sica, classe 1951, attore, autore, sceneggiatore e regista, ci tiene a specificare che non racconterà “la storia di Cinecittà, ma la mia storia a Cinecittà”.

LO SHOW TRA ANEDDOTI E CANZONI EVERGREENCrooner ed entertainer (rispettivamente cantante che interpreta canzoni melodiche in chiave confidenziale e performer, ndr) tra paillettes, scale fosforescenti e piume di struzzo – De Sica racconterà della sua vita vissuta nei celebri Studios, proporrà monologhi carichi di poesia su quelle figure che restano sempre dietro le quinte – quali comparse, doppiatori e tecnici – farà ridere con esilaranti gag sui provini, e canterà brani intramontabili affiancato da una compagnia completa, un corpo di ballo coreografato da Franco Miseria e un’orchestra composta da venti elementi, diretta dal maestro Marco Tiso.

LA TOURNÉE E IL RITORNO SUL PALCO Partita da Padova, la tournée ha riscosso un enorme successo nelle tappe di Lugano, Genova, Milano, Assisi, Avellino, Napoli, Catanzaro, Ancona, Bari, Bologna, Torino, e domani sera approda al teatro Brancaccio di Roma dove sarà ospitata fino al prossimo 13 aprile. Diretto da Giampiero Solari, che ha curato il copione con De Sica, Riccardo Cassini e Marco Mattolini, lo spettacolo ha rappresentato il ritorno sul palcoscenico teatrale dell’attore romano, dopo il musical “Parlami di me” del 2007. Un ritorno in grande stile, due ore di canto e ballo senza intervallo, e lui al centro della scena. Lui che si definisce “un saltimbanco, un attore, uno showman, un commediante. Uno che canta, recita, balla. Quando si fa questo mestiere, si dovrebbe saper fare tutto”. E lui ne è la conferma.

Silvia Sequi


Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento