martedì, 22 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

El Salvador. L’FMNL ha vinto
ma la tensione non si placa
Pubblicato il 14-03-2014


El Salvador-FMLN-vittoriaIl Presidente del Supremo Tribunal Electoral della Repubblica di El Salvador, Eugenio Chicas, ha confermato nella notte di giovedì 13 marzo la vittoria elettorale del Frente Farabundo Martí para la Liberación Nacional. Il riconteggio delle 10.400 sezioni, avvenuto presso la sede del tribunale, ha confermato l’esiguo vantaggio del FMLN, quantificato in soli 6.364 voti su un totale di 2.985.266, ratificando il responso del primo scrutinio.

Tuttavia il candidato del FMLN alla presidenza, Salvador Sánchez Cerén, non è ancora stato proclamato Presidente eletto, in quanto gli avversari dell’ARENA (Alianza Republicana Nacionalista) hanno immediatamente presentato un ricorso, chiedendo l’annullamento delle elezioni. Rappresentanti dell’Alianza Republicana si sono anche spinti a denunciare la collusione del tribunale elettorale in una supposta grande frode orchestrata dal FMLN.

Il Frente Farabundo Martí, forte del responso del tribunale elettorale e del parere positivo di tutti gli osservatori internazionali (USA inclusi), ha deciso responsabilmente di aprire all’opposizione, tramite le parole del candidato alla vicepresidenza, Oscar Ortìz: “Invitiamo l’opposizione a scrivere un’agenda comune per risolvere i problemi più urgenti del Paese: la violenza, la povertà, la disoccupazione. Dimentichiamo il recente passato e la campagna elettorale”.

Se dovesse essere confermata definitivamente, come sembra, l’elezione di Savador Sánchez Cerén, questi diverrebbe il primo leader della guerriglia marxista, protagonista della guerra civile degli anni ‘80, ad accedere alla carica di Presidente della Repubblica di El Salvador. Anche l’attuale Presidente della Repubblica, l’ex giornalista Mauricio Funes, è esponente del FMLN, ma non fu mai coinvolto direttamente nella sanguinosa guerra civile, cessata solo nel 1992 con la trasformazione del Frente in partito politico legale.

Riccardo Galetti

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento