domenica, 24 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Il compleanno di un comunista ‘speciale’
Pubblicato il 21-03-2014


Senza un “orizzonte”, una identità, un programma, una leadership. Risultato: in Italia, unico Paese europeo, manca un grande partito socialista. È una delle anomalie del sistema politico italiano. Non la sola, del resto. Manca, anche un grande partito conservatore, di matrice liberale o popolare. Così, tra il vuoto, a sinistra e a destra, proliferano i partiti del leader, qualche volta padronali, e i populismi. E proliferano le supplenze: dei pubblici ministeri, degli imprenditori, dei tecnocrati, dei comici.

Emanuele Macaluso da anni scrive e riflette su questi temi.

Occhi vispi, battuta tagliente, passione e realismo politico. Emanuele Macaluso oggi festeggia 90 anni. Una vita lunga a cavallo di due secoli, coincidente con la storia del Partito comunista italiano. Si iscrisse al Pci clandestino nel 1941, a 17 anni. Fu affascinato da Togliatti, il segretario della “via italiana, democratica, al socialismo”. Comunista di rito “migliorista”, la corrente di Napolitano, sostenitrice della svolta riformista e del dialogo col Psi. Uguaglianza e libertà. Da direttore dell’Unità, del Riformista e delle Ragioni del socialismo, ha cercato di dare “un orizzonte” alla sinistra italiana annichilita. Ma non ha finito il lavoro perché è ancora “senza orizzonte”.

Leo Sansone

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Grazie Leo Sansone per averci ricordato che oggi è il compleanno di Emanuele Macaluso al quale auguro ogni bene. Colgo l’occasione per suggerire all’AVANTI! di proporre a questo grande giornalista e dirigente politico di collaborare con la nostra testata, non solo per la sua esperienza ma soprattutto per la sua vivacità intellettuale e freschezza politica.
    Buon compleanno Emanuele!

  2. Credo che le analisi del compagno Macaluso, unitamente all’esperienza ed alla manifesta passione che conserva, possano costituire la base di partenza di un manifesto per il socialismo del XXI secolo e mi auguro che tale dibattito possa essere pubblicato su questo glorioso giornale. L’Avanti è sempre stato una fucina di pensatori socialisti, sia ortodossi che eterodossi, e auspico che riprenda questo ruolo che per tradizione gli compete.
    Mi sembrano ottimi i contributi continui del Direttore e di chi scrive e credo che siamo sulla buona strada per il definitivo salto di qualità.
    Senza cultura, approfondimento, contrasto anche netto ma rispettoso delle posizioni altrui, la politica è mera gestione del potere e gli ultimi 20 anni che abbiamo perso sotto ogni profilo stanno lì a dimostrarlo.
    Grazie Direttore
    Auguri compagno Macaluso, da siciliano a siciliano

  3. Auguri di cuore ad Emanuele Macaluso. La nostra sinistra, la sinistra riformista, in certi tratti ormai priva di identità politica, ha estremo bisogno della sua capacità critica di guardare il futuro. Concludo questo commento con il proverbio cinese che il compagno Macaluso ha citato nella sua ultima pubblicazione “Comunisti e riformisti” : “chi prende l’acqua da un pozzo non dovrebbe dimenticare chi l’ha scavato”.

Lascia un commento