mercoledì, 23 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Il mistero della Malaysia airlines
Pubblicato il 29-03-2014


8 marzo 2014, scompare dai radar il volo della Malaysia Airlines diretto a Pechino.
24 marzo 2014, fine del mistero, “il volo MH370 è precipitato nell’Oceano Indiano” annuncia il premier malese sedici giorni dopo la misteriosa scomparsa. Sedici giorni fatti di tante domande, di tante speranze, di svariate ipotesi costruite nel tentativo di dare una spiegazione. L’ipotesi del dirottamento suonava come la più verosimile. Ebbene, a distanza di circa due settimane, si è giunti ad una conclusione: gli avvistamenti di oggetti galleggianti a sud ovest dell’Australia e i dati forniti dalla società britannica AAIB confermano ciò che si paventava, l’aereo è precipitato in mare. Il mistero rimane tuttavia irrisolto, rimane all’oscuro il motivo di quel cambio di rotta, forse un tentato dirottamento, forse un guasto tecnico improvviso. Rimangono all’oscuro anche i veri motivi dell’inabissamento, forse la mancanza di carburante o più verosimilmente un’esplosione. Le tensioni scatenatesi negli ultimi giorni da parte dei familiari delle vittime testimoniano l’incertezza delle autorità ad ammettere la realtà dei fatti. Solo con il ritrovamento dei resti sarà possibile determinare le vere cause del disastro.

Eleonora Cocconcelli

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento