domenica, 20 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Notizie in breve
Pubblicato il 05-03-2014


PSI. BISCARDINI, APPELLO DI NENCINI  E  LISTA SOCIALISTA
“L’appello di Nencini a Vendola avrebbe senso solo se Nencini avesse finalmente deciso di dar vita ad una lista socialista e di sinistra rivolta oltre che ai socialisti italiani anche a quelle aree interessate a votare Schulz ma non la lista del PD.” Lo ha dichiarato Roberto Biscardini dirigente nazionale del PSI che ha aggiunto: “Diversamente se l’appello del segretario del PSI avesse come unico risultato quello di far convergere sulla lista del PD tutti i sostenitori di Schulz per consentire al Partito Democratico di ottenere il maggio re risultato possibile, così come ha dichiarato Renzi in questi giorni, allora quell’appello avrebbe senso solo se l’avesse fatto Renzi stesso.”

LETTERA DELLA SEZIONE PSI DI BARCELLONA P.G. “G.PANELLA”    

Al sig. Prefetto di Messina – Ai sindaci del comprensorio del Mela , di Milazzo  e Barcellona PG – Al Sig. Presidente del  Consiglio Comunale  di Barcellona P.G

Sulla questione  Aeroporto Si  aeroporto NO  interviene l’ex consigliere provinciale  Amedeo  GITTO

È anacronistico  parlare  allo stato attuale dell’ opportunità di realizzare  uno scalo aeroportuale  sul  comprensorio  di Milazzo- Barcellona P.G. e  dei suoi  possibili benefici  sul territorio , quando  le poche aziende produttive chiudono, il flusso turistico  sopravvive in misura per le isole eolie, gli ospedali  perdono in qualità e credibilità, l’inquinamento  del comprensorio del Mela non diminuisce,  le persone  contraggono  facilmente  malattie tumorali.  Dinanzi  a questa crisi economica e sociale ci si interroga  sui   motivi per cui  certi  finanziatori dovrebbero investire i loro capitali   sapendo  che i bilanci di quasi tutti gli scali aeroportuali  sono in rosso;  il comprensorio è area ad elevato rischio di crisi ambientale con molteplici fattori negativi che influenzano la vivibilità del territorio;  i cittadini  di Barcellona P.G. e di Milazzo  hanno  votato   sindaci nel cui programma  non  è  prevista  la realizzazione  dello scalo aeroportuale; L’ ENAC  e       l’ENAV  non hanno espresso parere sullo studio di fattibilità  di un scalo aeroportuale da realizzare nel triangolo CT-RC-PA.  Allo stato attuale, invece,  bisogna cogliere gli scenari  positivi che la  prospettiva dell’Area metropolitana dello Stretto  può  generare  e pensare come rafforzare i collegamenti  per via mare  da Milazzo  per raggiungere in un tempo breve  l’aeroporto di Reggio Calabria .

La realizzazione  dappertutto di nuove  grandi opere  non sempre genera  sviluppo economico  e occupazione. Nel caso specifico bisogna  invertire il rapporto  mettendo  al centro politiche del  lavoro  e della salvaguardia della  salute dell’individuo  sfruttando e valorizzando le  risorse intrinseche e estrinseche esistenti sul territorio, senza tralasciare la naturale vocazione a cui tende il comprensorio del Mela.

Allo stato attuale, per uscire dalla crisi economica, dal disagio sociale e dall’isolamento in cui versano i cittadini del comprensorio, spetta alla politica e ai presidii della struttura del governo Regionale e  Nazionale  controllare e vigilare  che sul territorio non si verifichi il disastro ambientale simile a quello di Taranto; sbloccare i finanziamenti per il risanamento la riqualificazione del comprensorio e i fondi dell’alluvione che  potrebbero dare una boccata d’ ossigeno all’occupazione in diversi settori ;  provvedere al riordino dei servizi sanitari  degli ospedali di Milazzo e Barcellona P.G. con la creazione di un polo di eccellenza; sburocratizzare la pubblica amministrazione; incentivare  gli artigiani, le piccole e medie  aziende  di produzione, le imprese edili e la cantieristica navale.

ing. Amedeo  Gitto

coordinatore  Zona Tirreno Psi provinciale

VICENZA: FRANCESCO LOVO NUOVO VICESEGRETARIO PROVINCIALE PSI Si è riunito ieri a Vicenza il Direttivo provinciale del PSI.OdG: formazione dei nuovi organismi; elezioni amministrative; politica nazionale.

Il Direttivo ha eletto all’unanimità Francesco Lovo Vicesegretario provinciale ed ha nominato i referenti territoriali.

Il Direttivo ha poi fatto il punto sull’impegno del partito alle amministrative dove, ad oggi, il PSI sta lavorando alla composizione di liste civiche o di partito, in diversi comuni tra cui Valdagno, Bassano, Longare, Arcugnano. In merito alle amministrative il Direttivo ha incaricato il Segretario provinciale di predisporre prima possibile incontri con i partiti del centrosinistra.

Il Segretario ha quindi introdotto il dibattito alla luce delle novità emerse nel Congresso del PSE della scorsa settimana ed della nomina del Segretario nazionale Nencini a Viceministro per le infrastrutture.

Dal dibattito che ne è seguito è emersa dall’unanimità dei compagni la consapevolezza della responsabilità che il partito si è assunto decidendo di partecipare direttamente ad un Governo che ha nel PSI la componente maggiormente rappresentativa del pensiero della sinistra riformista. Un Governo quindi che dovrà vedere impegnati i Senatori ed Deputati socialisti in un’azione costruttiva volta a concretizzare in Italia gli obiettivi di giustizia sociale, uguaglianza e solidarietà che caratterizzano il socialismo. I compagni presenti hanno anche sottolineato la loro totale contrarietà alla legge elettorale attualmente in discussione, giudicandola, a causa dell’impossibilità da parte dei cittadini di manifestare la propria preferenza, più vicina a sistemi politici di stampo autoritario che democratico.

Luca Fantò

Segr. Prov. PSI Vicenza

POTENZA: AL VIA I CONGRESSI CITTADINI DEL PSI

Nella città di Potenza si è aperta la fase dei congressi cittadini del Partito Socialista Italiano. Nei prossimi giorni si terranno analoghe iniziative nella sezione di Genzano di Lucania, di Avigliano e di Rionero in Vulture per proseguire poi in altri comuni della provincia.

Il congresso di Potenza, presieduto dal Segretario Provinciale Franco Simone e che ha visto la presenza del Segretario Regionale, Livio Valvano, oltre che del responsabile organizzativo regionale, Antonio Giansanti,  ha registrato un ottimo successo sia in termini di presenza che per il dibattito politico svoltosi.

Molti gli interventi e le presenze di quasi tutte le forze politiche di centro sinistra a testimonianza della crescente attenzione riservata al nostro partito. Grande riconoscimento è stato accreditato al partito socialista sia per quanto fatto in passato che per il ruolo da assumere all’interno della coalizione per il futuro governo della città di Potenza.

Tanti i temi posti al centro del dibattito congressuale, ampio il confronto da cui è scaturita una interessante sintesi programmatica che nei prossimi giorni sarà sottoposta all’attenzione delle altre forze politiche del centro sinistra.

Dalla discussione, incentratasi soprattutto sull’imminente campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale di Potenza, sono emerse alcune indicazioni chiare per il prossimo futuro. Il Partito Socialista Italiano parteciperà alla prossima campagna elettorale con una propria lista che sarà il più possibile aperta ai giovani ed alle donne oltre che capace di guardare al mondo del lavoro, sindacale ed imprenditoriale. Una lista che saprà essere protagonista all’interno del centro sinistra potentino.

Un dibattito che, con la relazione del consigliere uscente Filippo Gesualdi, ha evidenziato le diverse criticità sulla gestione della città da parte dell’attuale maggioranza senza mancare di enfatizzare le tante cose realizzate. Un punto di partenza indispensabile sulla base del quale è stata elaborata la proposta programmatica a cui ha lavorato un’apposita commissione congressuale, presieduta dal compagno Matteo Schiavo. Sarà fondamentale attivare subito un ampio confronto al fine di poter costruire un programma politico condiviso e partecipato cogliendo suggerimenti e proposte di ogni singola forza politica.

Al Dibattito hanno partecipato tra gli altri l’On. Nicola Savino, l’ex Assessore Regionale Salvatore Blasi, l’economista Nino D’Agostino.

Il congresso si è concluso con l’elezione del nuovo direttivo sezionale e del segretario cittadino del PSI di Potenza. All’unanimità l’assemblea ha eletto segretario il compagno Franco Tempone e Vice Segretari i compagni Donato Grosso e Raimondo Andreoli.

TORTURA: BUEMI, PASSO IN AVANTI MA DEVE DIVENTARE REATO ROMA, 5 MAR – “È evidente che inserire la tortura tra le aggravanti costituisca un passo in avanti, come pure il pesante sanzionamento del comportamento – ha dichiarato il senatore Enrico Buemi, capogruppo Psi in commissione Giustizia, intervenendo oggi in Aula sul Ddl “Introduzione del reato di tortura nel codice penale” – ma non si vuole accettare fino in fondo quello che in tutte le democrazie avanzate si accetta, ossia che anche il pubblico ufficiale può commettere un reato proprio. Credo che su questo dovremmo riflettere, perché purtroppo, non soltanto su queste fattispecie, vi sono difficoltà ad ammettere certe situazioni che possono rivelarsi imbarazzanti. Noi dobbiamo guardare al futuro – ha sottolineato Buemi – dobbiamo attrezzare il nostro Paese in modo tale che abbia un ordinamento all’altezza della sua cultura giuridica, della sua civiltà umanistica e della nostra capacità di essere democratici e garanti dello Stato di diritto fino in fondo”.

EXPO, BISCARDINI: SU M4 BISOGNA CAMBIARE REGISTRO
Dichiarazione di Roberto Biscardini Consigliere socialista Presidente della Commissione Urbanistica del Comune di Milano: “Sulla M4 bisogna cambiare registro. Se non si realizza il tratto da Linate a Forlanini per l’EXPO si rischia di far saltare tutto. A questo punto Comune, Regione e Governo si devono mettere al tavolo con l’obbiettivo non solo di iniziare i lavori ma di accelerarli per realizzare l’intera opera nell’interesse di tutta la città. Gli abitanti di Lorenteggio, da dove deve partire M4, non sono meno importanti dei turisti di EXPO. In fondo questa metropolitana l’avevamo pensata per loro.”

Salerno – Del Duca nuovo segretario provinciale PSI
Il 27 febbraio si è celebrato il Congresso provinciale del Partito Socialista Italiano di Salerno, che ha eletto all’unanimità Silvano Del Duca, giovane dirigente socialista, nuovo Segretario Provinciale. L’assise congressuale, presieduta da Enzo Maraio, Assessore al Turismo del Comune di Salerno, è stata aperta dalla relazione del Segretario uscente, Antonello Scuderi, di recente eletto Segretario regionale del PSI campano. Il dibattito congressuale ha tracciato il nuovo corso del PSI salernitano, ponendo l’accento su questioni irrisolte, quali il rilancio delle politiche di sviluppo territoriale, la lotta alla precarietà, la scuola, l’università, le politiche sociali e i diritti civili.
“Costruiremo la nuova impalcatura del PSI salernitano – afferma il neo Segretario provinciale Silvano Del Duca – partendo da tre pilastri che sosterranno continuamente il nostro operato: “coraggio”, “entusiasmo” e “passione”. Chiederemo da subito un incontro agli altri Segretari provinciali del centro-sinistra al fine di tracciare insieme la nuova piattaforma politico-programmatica in vista delle elezioni amministrative ed europee del maggio prossimo”.
Ad affiancare Del Duca, eletto Pasquale Mucciolo quale Presidente e Maria Cammarano quale Vice segretario, in attesa della definizione – nelle prossimi settimane – della intera segreteria.
(da valloweb.com)

Reggio Emilia – Scuola e nidi d’infanzia
Credo che Reggio possa davvero essere fiera del sistema integrato di scuole e nidi d’infanzia che garantisce il 41,8% di scolarizzazione per quanto riguarda gli asilo nido ed addirittura del 86%  per quanto riguarda le scuole d’infanzia.
Dobbiamo davvero essere grati  ai dirigenti ed al personale tutto dell’Istituzione scuole d’infanzia, ma anche a quelli delle strutture convenzionate gestite dalle cooperative sociali ,delle scuole materne statali e delle scuole  d’infanzia private.
In questa situazione di risorse sempre più scarse per i comuni è  però difficile che si possa andare oltre  anche per il futuro al trasferimento del 15-16% della spesa corrente del Comune di Reggio  storicamente garantito in questi anni all’Istituzione scuole d’infanzia  e nemmeno pare possibile aumentare le rette per le famiglie , in difficoltà per la crisi economica.
Come annunciato bisognerà  anzi tentare di diminuire le rette già oggi molto gravose almeno per quanto riguarda gli asili nido. Per fare sì che riusciamo a salvare  per tutti gli asili più belli del mondo, siccome tutto si tiene, occorrerà pertanto proseguire nel difficile sforzo  di razionalizzazione  e riorganizzazione dei servizi e di ulteriore contenimento dei costi, dalle spese per le utenze, al materiale di consumo, alle consulenze, ai servizi di pulizia ed ai canoni d’affitto dei vari locali.
Roberto Pierfederici
consigliere comunale socialista Re
bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento