venerdì, 22 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

PD e FI
contro la Costituzione
Pubblicato il 04-03-2014


Caro Direttore,
ciò che – delle vicende politiche – di cui si sta discutendo in queste settimane, sembra assurdo è una cosa molto semplice. Parlando di Legge Elettorale, si è appena conclusa positivamente la battaglia – presso la Consulta – contro la Legge detta Porcellum di Calderoli ( che era stata imposta di prepotenza dal Centro Destra).
Ora si fa l’accordo b-partisan Renzi-Berlusconi (Veltrusconi di 5 anni fa a parte), che mette in campo , per tutti, i due partiti maggiori Forza Italia-PD per fare una Legge altrettanto incostituzionale peggiore della precedente, dove non vengono rispettate le minoranze e si aboliscono i piccoli partiti, che, viceversa il Presidente Pertini considerava il sale della politica e simbolo di libertà del Nostro Paese.
Ma, quel che di più conta è che: non solo non vengono rispettate le minoranze, perseverando nell’errore incostituzionale, ma nemmeno viene presa in considerazione l’ipotesi di andare alla regolamentazione dei Partiti (piccoli e grandi) applicando l’Art.49 della Costituzione stessa, dove tutti i partiti debbano avere un binario (un’etica) lungo la quale percorrere il proprio cammino “democratico” entro il quale comportarsi, nel rispetto di quelli concorrenti (destra o sinistra che sia). Altrimenti, attraverso: il potere economico, la diffamazione e quant’altro, si va a sopprimere sempre il più debole, anche se avesse un comportamento più consono e civile.
Ecco che allora viene da chiedersi: chi è in Italia che vuole l’applicazione delle Costituzione Repubblicana, quando sono proprio i due Partiti più votati a pretendere l’affossamento dei principali principi di democrazia e di libertà???

 Manfredi Villani

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Condivido pienamente questo articolo. Chi ha tradito la Democrazia in questo paese sono stati gli (ex)-comunisti berlingueriani; non a caso si vogliono chiamare democratici come le democrazie (pseudo)-socialiste del XX-secolo.

Lascia un commento