giovedì, 17 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Semaforo verde
per la MotoGp, bandiera
a scacchi per la serie A
Pubblicato il 25-03-2014


MotoGp-Marquez-ValentinoRossiE’ stato metaforicamente un passaggio di testimone il weekend sportivo di inizio primavera. Mentre la Juventus, infatti, si avvicinava al terzo scudetto consecutivo vincendo 1-0 sul campo del Catania, contemporaneamente dall’altra parte del mondo, in Qatar, iniziava il Mondiale della Moto Gp. Ed è stato subito spettacolo grazie al duello tra Marc Marquez e Valentino Rossi, con lo spagnolo primo al traguardo.

MOTO GP, SUBITO SHOW Merita dunque l’apertura il Mondiale di motociclismo, che non ha tradito le attese e ha regalato subito grandi emozioni al primo appuntamento. Si gareggiava in Qatar, in notturna (per loro e per noi italiani), così hanno voluto gli sceicchi. Chi pensava che Valentino Rossi, solo decimo nelle prove ufficiali con la sua Yamaha, avrebbe fatto una corsa da spettatore, ha preso un grosso abbaglio. Perché il Dottore, anche per la caduta iniziale del compagno di scuderia Jorge Lorenzo, ha preso subito il treno dei primi e, dopo una serie di spettacolari sorpassi, ha disputato l’intera gara sulla scia del campione in carica, Marc Marquez. I due si sono dati battaglia, protagonisti della vecchia e nuova generazione, e alla fine ha trionfato lo spagnolo della Honda. Alle loro spalle, podio per Daniel Pedrosa, anche lui protagonista di un duello con Bautista, scivolato a pochi giri dal traguardo. Ora l’appuntamento è per il 13 aprile, seconda corsa del Mondiale negli Stati Uniti, sul circuito di Austin.

SERIE A, JUVENTUS INARRESTABILE Per continuare a usare un termine del mondo dei motori, in serie A la Juventus è prossima a vedere la bandiera a scacchi. La marcia della squadra di Conte, infatti, continua senza soste. I bianconeri ha vinto un difficile match 1-0 a Catania, decisivo il gol di Tevez. E’ talmente inarrestabile la corsa della Vecchia Signora, che ormai la Roma si accontenta di difendere il secondo posto. Ed è stata una giornata importante per i giallorossi, non solo per la vittoria 2-0 a Verona contro il Chievo (reti di Gervinho e Destro), ma anche e soprattutto per il ko casalingo del Napoli 1-0 contro la Fiorentina (rete nel finale di Joaquin). Ora il secondo posto per i ragazzi di Rudi Garcia è praticamente al sicuro.

INTER KO, PARI TRA LAZIO E MILAN In zona Europa, da registrare la sconfitta interna 1-2 per l’Inter contro l’Atalanta. Ko con beffa, perché la squadra di Mazzarri ha giocato una buona partita e colpito quattro legni. Ma gli orobici di Colantuono non hanno rubato nulla e sono stati trascinati da un super Bonaventura, autore di una doppietta (per i lombardi gol di Icardi). Pari 1-1 per Parma-Genoa (botta e risposta firmato Cofie per i liguri e Schelotti per i crociati) e Lazio-Milan (autogol di Konko per il vantaggio dei rossoneri, pareggio di Gonzalez per la squadra di Reja). Resta, dunque, tutto aperto per l’Europa League, dove potrebbe rientrare anche il Torino. I granata, dopo quattro sconfitte consecutive, sono tornati alla vittoria grazie al 3-1 sul Livorno, trascinati da un super Ciro Immobile, protagonista di una tripletta e nuovo capocannoniere del campionato con Tevez. Per gli amaranto gol della bandiera di Siligardi.

SALVEZZA, IMPORTANTE SUCCESSO DEL BOLOGNA Nella zona bassa della classifica, importante vittoria del Bologna 1-0 in casa contro il Cagliari (gol su rigore di Christodoulopoulos). Sicuramente è un successo chiave per i rossoblù alla luce della sconfitte delle dirette concorrenti. Oltre alle già citate Catania, Chievo e Livorno, ha perso infatti anche il Sassuolo. I neroverdi sono usciti sconfitti 1-0 dal ‘Friuli’ di Udine, dove ha fatto tutto Di Natale: il gol decisivo e un rigore fallito. Errore dagli undici metri anche per Floccari nelle fila del Sassuolo, che ha colpito il palo. Infine, pesante sconfitta 5-0 del Verona sul campo della Sampdoria. Show blucerchiato grazie ai gol di Gianluca Sansone, Renan, Soriano (doppietta) e Palombo. Ora tutti subito in campo per il turno infrasettimanale.

LA CLASSIFICA Questa la classifica dopo la 29esima giornata

  1. Juventus 78
  2. Roma 64*
  3. Napoli 58
  4. Fiorentina 51
  5. Inter 47
  6. Parma 47*
  7. Lazio 42
  8. Atalanta 40
  9. Verona 40
  10. Torino 39
  11. Sampdoria 37
  12. Milan 36
  13. Genoa 36
  14. Udinese 34
  15. Cagliari 29
  16. Bologna 26
  17. Chievo 24
  18. Livorno 24
  19. Sassuolo 21
  20. Catania 20

*una partita in meno

Francesco Carci

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento