giovedì, 21 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Serie A, la Juventus prepara la festa
Pubblicato il 10-03-2014


Napoli_roma_callejonGiornata cruciale nel campionato italiano. I bianconeri battono 1-0 la Fiorentina (14° successo in altrettante partite in casa, è record) e la Roma perde a Napoli. I giochi ormai sono fatti. E’ bagarre per l’Europa League, con la Fiorentina in difficoltà, l’Inter in ripresa e un Parma che non perde da 15 gare. In coda, fondamentale successo del Chievo contro il Genoa. Desolante situazione in casa Lazio, con i tifosi che disertano lo stadio ‘Olimpico’.

JUVENTUS, SCUDETTO A UN PASSO Con 14 punti di distacco (Juve 72, Roma 58), i giochi per lo scudetto ormai si possono dire conclusi, nonostante la gara in meno per i giallorossi (da recuperare il 2 aprile contro il Parma). Decisiva la marcia super dei bianconeri, dove in casa ottengono solo vittorie. L’ultima 1-0 contro la Fiorentina, grazie a un gran gol di Asamoah. Con lo stesso punteggio il Napoli batte la Roma (bella rete di Callejon) e si avvicina ai capitolini in classifica. Il vero duello, dunque, sarà per il secondo posto (che garantisce l’accesso diretto in Champions League senza passare dai preliminari). Anche perché la Fiorentina, stanca anche per le competizioni in Coppa Italia e Europa League, non tiene il passo. Anzi, i viola devono guardarsi indietro, dove Inter e Parma sembrano più brillanti. I nerazzurri festeggiano al meglio il 106° compleanno, battendo a ‘San Siro’, sotto gli occhi di Thohir, 1-0 il Torino (a decidere è un gol di testa di Palacio). I ducali superano in casa 2-0 il Verona (a segno Biabiany e Schelotto), allungando a 15 le partite senza sconfitte.

LAZIO KO NEL DESERTO Desolante sconfitta della Lazio 1-0 contro l’Atalanta all’ Olimpico (rete di Maxi Moralez). La cornice è stata più triste del ko per i biancocelesti, perché i tifosi hanno completamente disertato lo stadio in protesta verso il presidente Lotito. Male anche il Milan che, alla vigilia del fondamentale ritorno di Champions League contro l’Atletico Madrid, perde 1-0 al Friuli contro l’Udinese. A decidere è il gol dell’eterno Di Natale.

SALVEZZA, BENE IL CHIEVO Grazie a due rigori trasformati da Paloschi, il Chievo supera al ‘Bentegodi’ 2-1 il Genoa (momentaneo pareggio di Gilardino per i liguri). E’ un successo super per i clivensi, visti i risultati delle diretti concorrenti. Il Livorno, infatti, in vantaggio 2-0 all’intervallo a Genova contro la Sampdoria, crolla nel secondo tempo e perde 4-2 (doppietta di Mbaye per i toscani, rimonta firmata Krsticic, autogol di Ceccherini, Okaka e Gabbiadini per i blucerchiati). Pareggio interno per il Catania 1-1 contro il Cagliari (vantaggio dei rossoblù con Vecino, pareggio siciliano con il centravanti Bergessio). Infine, tra Bologna e Sassuolo vince la paura di perdere e al ‘Dall’Ara’ finisce 0-0.

LA CLASSIFICA – Questa la classifica dopo la 27esima giornata

  1. Juventus 72
  2. Roma 58*
  3. Napoli 55
  4. Fiorentina 45
  5. Inter 44
  6. Parma 43
  7. Verona 40
  8. Lazio 38
  9. Torino 36
  10.  Milan 35
  11.  Genoa 35
  12.  Sampdoria 34
  13.  Atalanta 34
  14.  Udinese 31
  15.  Cagliari 29
  16.  Chievo 24
  17.  Bologna 23
  18.  Livorno 21
  19.  Catania 20
  20.  Sassuolo 18

*una partita in meno

Francesco Carci

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento