sabato, 18 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Sorrentino, Maradona e i Tallking Heads…
Pubblicato il 03-03-2014


L’Italia s’é desta. Quando si vince un mondiale di calcio o una statuetta agli Oscar, o quando qualcuno dei nostri viene insignito di un Nobel, ecco che si scomoda tutta la prosopopea nostrana. È l’Italia e non quel film, o quella squadra o quella personalità, che viene premiata. E si ricorre al peggiore orgoglio nazionale, invitando l’intero paese a festeggiare e a gareggiare e appunto a destarsi. Fu così col film di Benigni e prima ancora con quello di Tornatore. Per Sorrentino facciamo un’eccezione. Non abbiano visto il suo film e prendiamo atto che lui ha dedicato la vittoria a Fellini, Maradona e ai Talking Heads, un complesso americano noto per avere lanciato la canzone “Psycho killer”. Poteva aggiungervi anche lo zio ortolano. Mettere insieme questa fantasmagorica triade meriterebbe l’Oscar dell’impudenza. Ma almeno siamo fuori da ogni insopportabile retorica…

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento