domenica, 24 giugno 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Cerveteri: la più prospera
e popolata tra le
città dell’Etruria
Pubblicato il 16-04-2014


“Gli Etruschi e il Mediterraneo. La città di Cerveteri”Oltre a “Pasolini Roma”, il Palazzo delle Esposizioni, dal 15 aprile, presenta anche la mostra “Gli Etruschi e il Mediterraneo. La città di Cerveteri”. Promossa da Roma Capitale e organizzata dall’ Azienda speciale Palaexpo in collaborazione con il Musée du Louvre-Lens, il Musée du Louvre, la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale e il Consiglio Nazionale delle Ricerche, la rassegna rappresenta un’occasione unica di raccontare la storia della civiltà etrusca, concentrando l’attenzione su Cerveteri, importante centro di relazioni tra i popoli del Mediterraneo per tutto il I millennio a.C.

Una rassegna differente, che non si propone di affrontare la storia della civiltà etrusca in generale, ma che cerca di ritracciarne una storia concreta, ovvero la storia delle loro città, espressione principale della loro cultura. E Cerveteri fu proprio il fulcro della potenza di questo glorioso popolo: una metropoli dinamica e fiorente, paragonabile ad Atene, Siracusa o Cartagine, snodo essenziale degli scambi culturali e commerciali con il mondo greco, con i popoli italici e poi, con Roma.

La mostra raccoglie una selezione di circa 400 reperti tra sculture, dipinti, oreficerie, vasellame in bronzo e argento. Intorno al nucleo dei pezzi della capitale appartenenti alle collezioni del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e del Museo Nazionale Cerite, saranno presentate altre opere di significativa importanza, di proprietà di prestigiose istituzioni culturali quali il “Museo Etrusco” in Vaticano, il “British Museum” di Londra, la “Ny Carlsberg Glyptotek” di Copenaghen e l’”Antikensammlung” di Berlino. Un’iniziativa che, oltre a consentire ai visitatori di scoprire un sito tra i più importanti del mondo antico è volta a stimolare il loro desiderio di visitare una città che è stata una pagina importante della nostra storia e che ancora oggi tiene vivo il ricordo della civiltà etrusca.

Gioia Cherubini

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento