domenica, 21 gennaio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Renzi non gioca. Al suo posto Letta…
Pubblicato il 24-04-2014


Dunque è ormai deciso. Nonostante il coach Antognoni, indimenticato campione viola e della nazionale, si lamenti, non poteva esserci decisione diversa. Matteo Renzi non potrà giocare la partita della solidarietà, perché troppo vicino è l’esito elettorale europeo. La nazionale, azzurra dovrà fare a meno di lui, e se ne farà una ragione. Troppo alto sarebbe stato l’impatto pubblicitario in epoca di par condicio. A meno che non fossero stati impiegati anche gli altri leader politici. Ad esempio Berlusconi all’ala destra, ma la sua condizione di condannato forse non lo consente, e Vendola all’ala sinistra, con Grillo che può giocare ovunque. Alfano mezzala destra, ma con possibilità di svariare a sinistra e Salvini e Meloni in difesa, non dell’euro, ma della patria minacciata. Niente da fare. Anche Ferrero e Bonelli avevano chiesto un posto in squadra. Si è preferito rinunciare a Renzi. Notizia dell’ultima ora. Al suo posto sarebbe stato chiamato Enrico Letta…
Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento