domenica, 22 ottobre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Approdano nella Capitale il piano e la voce intensa del giovane Renzo Rubino
Pubblicato il 14-05-2014


Renzo Rubino Concerto“Ogni concerto come fosse il primo, ogni concerto come fosse l’ultimo, ogni concerto come fosse l’unico”. Questo il principio maturato da Renzo Rubino nel corso della sua gavetta. Classe 1988, il giovane cantautore tarantino ha iniziato a suonare e cantare nei night club, per poi approdare sul palcoscenico dell’Ariston di Sanremo nelle due ultime edizioni. E ora è impegnato in “Secondo Rubino Tour”, tournèe che sta toccando i principali teatri italiani, e che non vuole essere un classico concerto di musica, ma uno spettacolo eclettico, raffinato e ricco di ospiti. Tra questi la scrittrice Silvia Avallone, vincitrice del “Premio Campiello Opera Prima” e autrice di best sellers come “Acciaio” e il recente  “Marina Bellezza” che firma i monologhi del tour.

“SECONDO RUBINO TOUR” – Iniziata lo scorso 10 aprile, dopo la tappa di ieri al Teatro Duse di Bologna, la tournèe approderà domani sera alla Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica, e giovedì prossimo – 22 maggio – al “Blue Note di Milano”. Durante lo spettacolo Rubino – accompagnato da Andrea Beninati alla batteria, Fabrizio Convertini al basso e Andrea Libero Cito al viiolino – interpreterà brani dell’album “Poppins”, pubblicato nel 2013 e di “Secondo Rubino”, suo secondo disco, uscito quest’anno.

LE PARTECIPAZIONI A SANREMO – Due sono le edizioni del Festival di Sanremo che hanno dato lo slancio al giovane artista: quest’anno ha gareggiato tra i “Big”, proponendo due brani diversi: “Ora”, classificatosi al terzo posto, e premiato per il “Miglior arrangiamento” vuole essere “un messaggio d’amore nei confronti di se stessi, è un guardarsi allo specchio, è chiedersi: «Sono felice o no?»” come ha dichiarato lo stesso artista. L’altra canzone “Per sempre e poi basta” segue invece il filone più classico, quello d’amore. Nell’edizione dell’anno scorso ha partecipato nella sezione delle nuove proposte con il brano “Il postino. Amami uomo”, aggiudicandosi il “Premio della Critica Mia Martini”. Il brano parla di un amore gay, una storia vera tra due uomini che intendono amarsi perché secondo Renzo Rubino esiste “un solo amore, senza differenza di genere. E va tutelato”.

Siria Garneri

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento