martedì, 26 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Notizie in breve
Pubblicato il 23-06-2014


Milano, Biscardini, muore la provincia, ma la città metroplitana nasce nella confusione

“Nel giorno della chiusura del Consiglio Provinciale di Milano, dopo 150 anni di esistenza, non ho nessuna nostalgia delle vecchie province, ma rilevo la confusione totale che regna sul progetto della nuova Città Metropolitana”.
Lo afferma Roberto Biscardini, consigliere di Palazzo Marino. “Confuso dal punto di vista istituzionale, politico e democratico. Il primo gennaio dell’anno prossimo, Giuliano Pisapia assume la carica di sindaco della Città Metropolitana ed entro il 30 settembre si terranno le consultazioni di secondo grado per l’elezione del Consiglio Metropolitano. Ad oggi, non si conosce la platea degli elettori, non si conosce il regolamento per il deposito delle liste e non si conosce la data delle elezioni. Mi sembra che tutto è in ritardo, che sul piano politico e burocratico il ritardo è indice di una caduta del sistema democratico. Si sta partendo proprio con il piede sbagliato. A meno che i grandi partiti non abbiano già deciso tutto di nascosto e la Città Metropolitana nasce senza nessuna partecipazione dei cittadini”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento