domenica, 16 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Contraccezione 2.0
l’utero è mio
e lo gestisco con il wifi
Pubblicato il 09-07-2014


Contraccettivo-digitaleCon il chip sottocutaneo che rilascia ormoni fino a 16 anni dall’impianto, siamo alla contraccezione 2.0., la contraccezione elettronica, oltre mezzo secolo dopo l’arrivo della pillola anticoncezionale.È minuscolo e si inserisce sotto pelle: è  il nuovo contraccettivo computerizzato, composto da un chip che e un telecomando che lo controlla. Non è fantascienza ma frutto dello studio dei ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (Mit), come spiega la Bbc. Il progetto, sostenuto da Bill Gates, sarà testato con sperimentazioni pre-cliniche negli Stati Uniti l’anno prossimo e probabilmente andrà sul mercato entro il 2018.

L’apparecchio sottocutaneo rilascia per 16 anni una piccola dose di levonorgestrel, un ormone agisce ritardando l’ovulazione, ma può essere fermato in qualsiasi momento con un altro dispositivo remoto.

Il chip, assicura il suo creatore, ”avrà un prezzo competitivo” e misura circa 2 centimetri, mentre i minuscoli serbatoi con l’ormone sono immagazzinati in un microchip di 1,5 cm all’interno dell’apparecchio. Rispetto agli altri contraccettivi impiantabili disponibili sul mercato, per i quali è necessario recarsi in clinica e serve una procedura ambulatoriale per essere rimossi, questo invece, grazie al telecomando, può essere acceso e spento quando si vuole.

Ma la preoccupazione maggiore emerge dal comunicato stampa. I ricercatori infatti che stanno lavorando per assicurare la massima sicurezza del chip, spiegano che l’obiettivo è quello di evitare che il controllo remoto cada in mani sbagliate e che venga attivato o disattivato da altre persone senza che la donna ne sia a conoscenza, magari riprogrammando l’impianto.
Con buona pace della storia del femminismo, nel 2018 aspettiamoci un susseguirsi non di manifestazioni, ma di post su chissà quale social network al grido di: “L’utero è mio e lo gestisco con il telecomando mio”.

Sara Pasquot 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento