venerdì, 17 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Istat: crescono i giovani senza occupazione
Pubblicato il 31-07-2014


Disoccupazione-giovaniIn Italia, il tasso di disoccupazione si è attestato 12,3% nel mese di giugno, dal 12,6% di maggio, toccando il minimo da 10 mesi; su base annuale si registra invece un incremento dello 0.1%. A rilevarlo è l’Istituto nazionale di statistica (Istat) che nei suoi dati provvisori evidenzia che da “qualche mese si è fermata l’emorragia di occupazione”, ma contestualmente è in aumento il tasso di disoccupazione giovanile, salito a giugno al 43,7%, in crescita di 0,6 punti percentuali rispetto al mese precedente, toccando il livello più alto dall’inizio delle serie storiche (mensili, ovvero dal 2004, e trimestrali, dal 1977).

I NUMERI PROVVISORI DELL’ISTAT – Nello scorso mese il numero degli occupati è di 22 milioni 398 mila, in crescita dello 0,2% rispetto al mese precedente (+50 mila), e sostanzialmente invariati su base annua. Il tasso di occupazione, pari al 55,7%, cresce di 0,2 punti percentuali in termini congiunturali e di 0,1 punti rispetto a dodici mesi prima. Il numero di disoccupati, pari a 3 milioni 153 mila, diminuisce del 2,4% rispetto al mese precedente (-78 mila), mentre aumenta dello 0,8% su base annua (+26 mila).

L’AUMENTO DELLA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE – Il tasso di disoccupazione dei giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni (la quota dei disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca di lavoro) è salita al 43,7%, in aumento di 0,6 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 4,3 punti nel confronto tendenziale. I disoccupati under 24 sono 701 mila, in crescita dell’8% rispetto allo scorso anno. L’incidenza dei disoccupati dei15-24enni sulla popolazione in questa fascia di età è pari all’11,7%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente. ma in aumento di 0,9 punti su base annua.

Redazione Avanti!

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento