mercoledì, 22 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

“La madre”: al cinema
una storia drammatica
e di grande attualità
Pubblicato il 03-07-2014


Lamadre-MarescaPassione, fede e morbose ossessioni materne sono al centro della pelllicola “La madre”, liberamente ispirato all’omonimo romanzo breve del premio Nobel Grazia Deledda. Diretto da Angelo Maresca, al suo primo lungometraggio dopo una lunga carriera come attore in teatro, cinema e tv, prodotto da Flavia Parnasi per “Combo Produzioni” e distribuito da “Microcinema” il film sarà nelle sale a partire dal prossimo 10 luglio.

IL FILM – Il lungometraggio racconta le storia di Paolo, giovane sacerdote di un moderno quartiere romano, devoto al suo ruolo di parroco che non concede nulla a se stesso. A essere onnipresente nella sua vita, in maniera possessiva, protettiva e morbosa è la madre Maddalena. Quando nell’esistenza del sacerdote irrompe Agnese, una bellissima donna di cui Paolo si innamora perdutamente, la madre di lui, scorgendo lei – come tentazione distruttrice e maligna – tenterà in ogni modo di allontanarla al più presto, e ad ogni costo dalla vita del figlio.

LaMadre-Giordano PetriIL CAST – Il sacerdote Paolo è interpretato da Stefano Dionisi, mentre Carmen Maura, attrice spagnola considerata una delle muse del regista Pedro Almodóvar regala un’inedita interpretazione nel ruolo della madre di Paolo. Nel cast anche Luigi Maria Burruano, Laura Baldi al suo esordio cinematografico e il giovane attore umbro, Giordano Petri (nella foto a destra) che arriva dal cinema autoriale.

Siria Garneri

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento