lunedì, 21 maggio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Mondiali: le semifinali eurosudamericane
Pubblicato il 07-07-2014


Orlanda-KurlDalle due sfide incrociate Sudamerica-Europa uscirà la finalissima di Brasile 2014. La Seleçao ha superato 2-1 la Colombia ai quarti di finale, ma c’è poco da sorridere. Nel finale della partita, infatti, la stella della squadra Neymar ha riportato un brutto infortunio (frattura di una vertebra) e il suo Mondiale è già finito. Inoltre un altro punto di forza del ct Scolari, il difensore ex Milan Thiago Silva, è stato ammonito era diffidato, così anche lui sarà costretto a saltare la semifinale. I verdeoro affronteranno dunque la Germania, che ha battuto 1-0 la Francia nella sfida più incerta degli ottavi di finale. Il match winner della gara è stato il difensore Hummels, che ha sbloccato la gara dopo pochi minuti. Rispetto alla partita contro l’Algeria, i ragazzi del ct Loew hanno convinto molto di più e hanno tutte le carte in regola per eliminare il favorito Brasile.

OLANDA, EROE KRUL – L’Argentina ringrazia il bomber Gonzalo Higuain, autore del gol decisivo nell’1-0 che ha spedito a casa la rivelazione Belgio, che saluta a testa altissima. L’attaccante argentino del Napoli, anche a causa di qualche problema alla caviglia, non aveva disputato un Mondiale molto convincente, tant’è che era ancora a secco di gol. Invece la pazienza del ct Sabella è stata premiata, visto che ha continuato a puntare sul Pipita. Non solo la rete decisiva, Higuain ha anche colpito una traversa, che poteva chiudere anzitempo il match. Unica nota negativa per l’Albiceleste l’infortunio a Di Maria. Come per Neymar, il Mondiale dell’esterno offensivo del Real Madrid è già finito. Infine, l’ultimo quarto di finale è quello che ha suscitato più emozioni. Parliamo della partita tra Olanda e Costa Rica, quella che sulla carta doveva essere la più scontata (a favore degli Orange) e che invece è terminata ai rigori dopo lo 0-0 dei tempi regolamentari, più supplementari. Ma proprio prima della lotteria dei penalty, c’è stato il colpo di scena. Il ct dell’Olanda Louis Van Gaal, un minuto prima del fischio finale, ha sostituito a sorpresa il portiere titolare Cillessen (autore oltretutto di buone parate), per inserire la riserva Tim Krul con lo stupore generale di tutti. E proprio il neo entrato è stato determinante, parando due calci di rigore ai centroamericani, spedendo così gli Orange in semifinale. Premiato dunque il coraggio di Van Gaal e la bravura di Krul.

IL PROGRAMMA – Questo il programma delle semifinali. Aprirà Brasile-Germania martedì 8 giugno alle ore 22 italiane. Il giorno dopo, mercoledì 9 giugno sempre alle 22, l’altro match tra Argentina e Olanda.

Francesco Carci

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento