giovedì, 18 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Al Ravello Festival
il forum universale
delle Culture
Pubblicato il 29-09-2014


Ravello-2014Al via ad ottobre nella Città della Musica e Sito UNESCO, il Forum Universale delle Culture: una serie di eventi musicali ed artistici, dibattiti e mostre promossi e sostenuti dal Comune di Ravello, dalla Regione Campania, dal Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali e dalla Fondazione Ravello che ha curato la parte del progetto dedicata alla musica.

Sulla scia dei temi portanti dell’edizione appena conclusasi del Ravello Festival 2014 (il Sud del Mondo, i giovani, l’identità culturale), il progetto del Forum Universale delle Culture intende mettere in evidenza la natura, l’evoluzione e le prospettive dello scambio culturale tra la Costa d’Amalfi, la Campania e tutti i Paesi del Mediterraneo, affrontare i temi della tradizione e del patrimonio culturale (con particolare riguardo agli aspetti della conservazione, della gestione e dell’utilizzo dei siti Patrimonio Universale dell’Unesco delle due sponde del Mediterraneo) e porre a confronto diverse esperienze con uno sguardo rivolto al futuro di questa parte di territorio.

Sarà la musica ad inaugurare il programma. Sono tre infatti, i grandi eventi organizzati dalla Fondazione Ravello insieme al Comune di Ravello e alla Regione Campania. La musica popolare riproposta attraverso strumenti meccanici d’epoca sarà la protagonista de La musica che gira intorno, un doppio appuntamento nei giorni 4 e 5 ottobre nelle piazze e nelle strade di Ravello e presso l’Auditorium Oscar Niemeyer: venti figuranti in costume d’epoca rievocheranno il fascino e la magia di altri tempi suonando e cantando in strada accompagnati da organetti di varia tipologia e provenienti da tutto il mondo.

Secondo appuntamento sabato 11 ottobre all’Auditorium Niemeyer: Gintaras Rinkevicias dirigerà la Nordwestdeutsche Philharmonie Orchester con la partecipazione come solista di Mischa Maisky, uno dei più grandi violoncellisti viventi. In programma musiche di Brahms (l’Ouverture tragica in Re minore) e Schumann (il Concerto in La minore per violoncello e orchestra e la Sinfonia n. 4 in Re minore). Per il concerto di chiusura, sabato 18 ottobre sempre in Auditorium, si esibiranno due straordinari interpreti del folk italiano, Enzo e Lorenzo Mancuso che, per un concerto coinvolgente e suggestivo, racconteranno di mare, di tradizioni, di sacro e profano, accompagnati dalla straordinaria viola di Christophe Desjardins e dalle magiche percussioni di Francesco Mangialardo.

In programma per il mese di ottobre anche una mostra allestita a Palazzo Tolla (Ravello), con le opere dell’artista Manuel Cargaleiro. Un percorso espositivo che include pannelli policromi, piastre, piatti, vasi e sculture in ceramica che permetterà di ripercorrere le tappe fondamentali della vasta e multiforme esperienza del maestro portoghese. In occasione dell’inaugurazione della mostra, il prossimo 12 ottobre, verrà organizzato un convegno, relativamente alla tradizione della ceramica nella costiera amalfitana ed alle influenze che la stessa ha subìto. Un progetto quindi, quello del Forum Universale delle Culture che è anche un’occasione unica per sentire e ragionare di un’area, oggi, così culturalmente importante.
Per informazioni e prenotazioni 089.858422 – boxoffice@ravellofestival.com
www.ravellofestival.com

Karen Odrobna Gerardi

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento