mercoledì, 26 settembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Comincia la festa … dell’Avanti
Pubblicato il 11-09-2014


Ma si dai, chiamiamola così. Oggi l’Avanti esiste online ed è diventato uno strumento di consultazione e di confronto di un certo rilievo per i socialisti e per tutti i riformisti. Si apre a Marina di Carrara, in un settembre incerto, e in un clima politico pesante, la nostra annuale kermesse. S’inizierà coi vari saluti e stasera con un dibattito al quale parteciperà, con Nencini e Intini, Massimo D’Alema. Mi piace sottolineare due momenti storico-politici della festa ai quali parteciperò personalmente: la rappresentazione teatrale della fuga di Carlo Rosseli ed Emilio Lussu da Lipari, recitato tra gli altri dal nipote di Rosselli, Giacomo, nella giornata di venerdì, e la proiezione del film sulla storia dell’Avanti, concluso da un confronto sul passato e sul presente del nostro giornale con Intini e me, coordinato dal nostro insostituibile capo redattore Carlo Correr.

Ma nelle festa c’è posto per tutti. Il segretario Nencini svolgerà un confronto con Deborah Serracchiani, mentre Marco Di Lello, Lello Di Gioia, Pia Locatelli, Enrico Buemi, Oreste Pastorelli saranno impegnati in altrettanti confronti sui temi del momento e così pure il presidente del Consiglio nazionale Vizzini, il coordinatore Schietroma, gli altri membri della segreteria Crema,
Craxi, Cefisi, Incarnato, Oliviero, Rometti, Pellegrino, Pisani, Mezzina, Covatta, Serpillo, Bastianelli, poi Chiara Moroni, rientrata nel PSI e Angelo Zubbani. Quest’ultimo, sindaco di Carrara, l’unico comune di medie dimensioni guidato da un socialista, aprirà quest’oggi la festa. Tra gli altri è annunciata anche la presenza di Gianfranco Fini, del vice segretario del Pd Guerini, del ministro Lorenzin, del coordinatore di Forza Italia Toti, di Migliore, Scalfarotto, Fava, Bonafè.

Il mistero Renzi s’aggira nei padiglioni di Marina di Carrara. Arriverà o no? Che si sia accorto dei socialisti non c’è dubbio. Ha iscritto il suo partito al socialismo europeo, mentre i suoi precessori se lo erano dimenticato. La parola socialista non è per lui una brutta parola. E per di più ha aperto le porte del governo, contrariamente a Letta, alla presenza del segretario del Psi. Se verrà lo accoglieremo con affetto e solidarietà. Non dimenticandoci che se magistrati, giornalisti, sindacati, lo attaccano, be’ non è il primo presidente a cui succede, anzi ha avuto un precedente che non dovrebbe ignorare. E visto che ha inserito il merito nel vocabolario della sinistra, noi gli regaleremo il libro della Conferenza di Rimini del 1982, con dedica di Claudio Martelli. Buona festa a tutti, compagni e amici. Ricordatevi dell’Avanti. E che il tempo ci assista…

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Si per noi è la festa dell’Avanti,perchè poi chiamarla dei rtiformisti ‘???
    Circa Renzi se verrà è ben accetto , ma il libro sulla conferenza di Rimini non solo bisogna regalarglielo con dedica, ma anche con l’obbligo di studiarlo con minaccia di interrogazione, ecco se questo accadrà sono pronto a dargli un minimo di fiducia anche se ho i miei dubbi che lo capisca.

    Compagno Maurizio Molinari
    Consigliere nazionale off.molinari@libero.it

  2. Caro Mauro, solo una piccola rettifica. Anche Fano, 60.000 abitanti curca e Citta`di Castello (40.000) sono a guida socialista, non metropoli certo ma comunque importanti centri di sicuro. Segno che quando siamo organizzati e ci sono persone valide i risultati ci sono! W la festa dell`Avanti!!!

  3. Sottolineo il fatto che Fano (PU), credo la terza città più abitata delle Marche, da quest’anno è a guida socialista con Massimo Seri…… che saluto da Sant’Angelo in Vado PU.

    • Caro Alfio, nel PSI c’è chi si batte anche per questo e Mauro ha pubblicato un Documento che vain questo senso. Non escludo anzi spero di trovare le risorse umane per proporre una petizione per un ritorno della Festa dell’Avanti. Ciao e Sempre Avanti. Riformisti? Matteotti era riformista ma se uno chiede a chiunque conosce la storia contemporanea chi era Matteotti la risposta è sempre la stessa: UN SOCIALISTA!

  4. Non vi è dubbio che per Renzi, carissimo direttore, Socialista non è una brutta parola visto che ha iscritto il partito che attualmente rappresenta, al Socialismo Europeo, ma sono altrettanto convinto che per lui non significa quello che significa per Lei e per tutti i socialisti ancora rimasti in Italia. E’ stata a mio modesto avviso, solo una questione di opportunità contingente.

Lascia un commento