mercoledì, 15 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Dov’è finita la Picierno?
Pubblicato il 25-09-2014


Era la più assidua frequentatrice di salotti televisivi. Oddio, non sempre efficace. Anzi, più spesso incomprensibile e fonte dell’ironia di Scanzi, il brillante giornalista de Il Fatto. Lei, miss Picierno, una delle fate del renzismo, capolista alle europee, unica ad essere superata nelle preferenze, adesso é un oggetto misterioso. Quando andava in televisione aggrediva tutti, senza mai spiegare perché. Adesso é stata normalizzata e tenuta lontano dal video. Dicono che la stessa cosa stia capitando alla Madia, che parla con l’accento di una bimba che pretende il gelato, che la Mosca non si presti, che la Bonadè sia un po’ inflazionata. Regge la sempre più sorridente Alessandra Moretti che poi non è male quando riesce ad entrare nel merito delle questioni, regge Gozi e con lui la brava Serrachiani. Regge Taddei, il giovin economista con la lingua sempre in movimento. È fuoriuscito Orfini, che sembra un attore di un film di Moretti (Mario) e anche Civati che si frega le mani quando vede fumo. E sorride soddisfatto, sadico com’è, perchè è nel sadismo che si esalta e trova il meglio di sè. Ma è mai possibile che Renzi non si renda conto che a fronte di un periodo costellato di dure polemiche deve utilizzare gente di cultura e di esperienza? Mandi Fassino, Chiamparino, ma non la squadra primavera improvvisamente promossa titolare. Dall’altra parte ci sono fior fiore di professionisti, giornalisti di primo livello, uomini di cultura. Recuperi i cervelli, lasci perdere i sorrisi.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Caro Direttore, malgrado i tuoi buoni consigli, carichi di efficacia e di possibile risultato, Renzi ( il Guascone fiorentino ) non ti dà ascolto perché, altrimenti, finisce la giostra con il Carro di Tespi. I nomi da te suggeriti ,anche se seguaci , per inerzia, della nuvola renzista, con molta probabilità reciterebbero tutt’altro copione. Questi, non fidandosi, non vuole correre rischi.

Lascia un commento