giovedì, 18 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Nazionale, gli azzurri
tornano conte…nti
Pubblicato il 11-09-2014


NazionaleEsordio molto positivo per la Nazionale, impegnata martedì sera a Oslo nell’esordio dei gironi di qualificazione a Euro 2016. Gli azzurri del ct Conte hanno battuto 2-0 la Norvegia, grazie alle reti di Zaza al 16’ e di Bonucci al 62’. In due partite (contando la vittoria contro l’Olanda nell’amichevole dello scorso 4 settembre) si vede già la mano del nuovo allenatore e una grinta che al Mondiale in Brasile i ragazzi avevano smarrito.

CHI BEN INCOMINCIA… – La vittoria a Oslo è di assoluto valore. Sulla carta l’Italia era tecnicamente superiore (anche se vanno ricordate le assenze degli infortunati Chiellini, Barzagli, Pirlo, Giuseppe Rossi e dello squalificato Marchisio), ma in Norvegia gli azzurri non vincevano da 77 anni e quello dello stadio “Ullevaal” è un tifo molto caldo (in quelle zone, di caldo, c’è giusto quello). Al di là, dunque, del valore dei giocatori, i 3 punti non erano poi così scontati per gli azzurri. Un po’ perché Conte è arrivato da nemmeno un mese, un po’ perché si trattava del primo impegno ufficiale dell’Italia dopo il flop in Brasile e il ricordo di quella spedizione fallimentare poteva bloccare i ragazzi. Invece il neo ct ha confermato di aver lavorato tanto (e bene) sulla testa degli azzurri, che infatti sono scesi in campo grintosi e determinati. Il punteggio si è sbloccato poco dopo il primo quarto d’ora, grazie a una delle novità della nuova Italia: Simone Zaza. L’attaccante in forza al Sassuolo, già vicinissimo al gol contro l’Olanda, ha trovato il diagonale vincente per battere il portiere avversario Nyland, dopo il bel passaggio di De Sciglio e l’ottima finta di Immobile. Pochi rischi per Buffon e la difesa e anzi, al 17’ del secondo tempo, è arrivato il secondo gol grazie a una precisa incornata di testa di Bonucci, perfettamente servito da Pasqual. Risultato in cascina per De Rossi e compagni e primi 3 punti in vista del lungo cammino che porterà a Francia 2016.

I PROSSIMI IMPEGNI – Rotto il ghiaccio, adesso bisogna continuare su questa strada. Tra Olanda e Norvegia, il nuovo corso di Conte ha convinto tutti per gioco, grinta e personalità. Tra un mese esatto si torna in campo e l’Italia prima ospiterà il 10 Ottobre il modesto Azerbaijan (sconfitto in casa 1-2 dalla Bulgaria), per poi far visita il 13 a Malta, altro impegno decisamente alla portata degli azzurri, che possono così consolidare il primo posto nel girone. Sul campo, dunque, i cambiamenti rispetto al passato si vedono già, ma per far tornare tutto il movimento calcistico italiano a livelli competitivi bisognare attuare una serie di riforme su cui il neo presidente della Figc, Carlo Tavecchio, sta già lavorando. Intanto godiamoci, finalmente, una bella Italia. Bella e vincente.

Francesco Carci

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento