mercoledì, 22 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Rotherham, non vide commercio di 1400 bambine
Pubblicato il 17-09-2014


Rotherham-pedofiliaShaun Wright, Commissario di polizia e criminalità del South Yorkshire, si è finalmente dimesso dopo settimane di pressione a seguito di un rapporto di condanna sullo scandalo riguardante il traffico sessuale di bambini nella cittadina di Rotherham. Il primo ministro, il ministro degli Interni e i residenti stessi avevano chiesto al signor Wright di accettare la responsabilità per la mancanza di risposte sugli abusi quando emerse lo scandalo.
Shaun Wright è stato membro del gabinetto responsabile dei servizi per l’infanzia al consiglio di Rotherham per cinque anni, periodo durante il quale 1.400 ragazze, anche undicenni, sono state picchiate, violentate e vendute sul mercato del sesso da uomini principalmente di origini pakistane.

Wright si era rifiutato di lasciare il suo posto, ma martedì, alla fine, sono arrivate le sue dimissioni, nonostante egli abbia chiaramente ribadito la sua innocenza e la sua estraneità riguardo i fatti accaduti, affermando di essere giunto a questa scelta per non “sminuire l’importante questione” delle vittime e della cattura dei loro aguzzini. Il Commissario Wright ha detto: “Sono entrato in servizio pubblico per fare una differenza positiva nel South Yorkshire. Proteggere le persone vulnerabili e in particolare le vittime di sfruttamento sessuale dei bambini è stata la mia priorità numero uno in qualità di Commissario e molti progressi sono stati fatti negli ultimi due anni”. Ha poi aggiunto: “Sento che ora è giusto dimettersi dalla carica di Commissario di polizia e del crimine del South Yorkshire, in nome di quelle vittime, per il bene pubblico del South Yorkshire e per garantire che le questioni importanti illustrate nella relazione sulla lotta contro lo sfruttamento sessuale dei bambini possano essere discusse e considerate per intero e senza ulteriori distrazioni”.
David Cameron era intervenuto nel mese di agosto, dicendo che “la decisione giusta sarebbe quella di dimettersi e di assumersi la piena responsabilità di quanto accaduto”, e anche il Ministro degli Interni e Ed Miliband spingevano in questa direzione, ma Wright si era ostinatamente rifiutato di dimettersi.

Dopo la pubblicazione del rapporto nel mese di agosto, emerse subito la negligenza delle autorità di Rotherhnam dalle testimonianze delle vittime, che lamentavano di essere state ignorate o respinte dalle agenzie quando hanno tentato di denunciare gli abusi. L’inchiesta condotta dal professor Alexis Jay riguardante gli abusi sui bambini in Rotherham evidenziò l’entità dello sfruttamento e i collegamenti con la grande criminalità nei primi anni del 2000, ma il team investigativo ha affermato che la polizia non riuscì mai ad imporsi sui crimini e i risultati vennero largamente ignoranti dal Consiglio .

Nel frattempo è stata organizzata un’elezione in sostituzione del sig. Wright ed è stato scelto un Commissario temporaneo fino alla nomina di un nuovo capo.

Alessandro Mancini

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento