mercoledì, 23 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Fabio Anta:
Con Renzi un trionfo senza alternative
Pubblicato il 27-11-2014


Non riesco a capire se i cosiddetti opinion maker (oltre ai politici, ma loro sono più comprensibili) credono davvero che siamo tutti idioti. A me sembra che quello di domenica nelle elezioni regionali sia stato un trionfo per Renzi quasi maggiore di quello delle europee. Unico punto negativo può essere che tra le conseguenze di questo risultato ci sia il fondato timore di perdere il “mezzo aiuto” finora ricevuto da Berlusconi. Comunque l’aver distrutto Forza Italia non può non essere un merito.

Quanto al fenomeno dell’astensionismo-disaffezione, si tratta di dIscorsi politicamente privi di senso. In ogni caso la disaffezione non può essere imputata a Renzi. È un fenomeno che viene da lontano. E che andrà lontano.

Se poi in Emilia Romagna c’è una fetta di astensione attribuibile proprio a Renzi, ovvero al fatto che parte della sinistra, il famoso ‘zoccolo duro’ dell’ex PCI, preferisce non andare a votare, è proprio la dimostrazione che oggi nessuno vede alternative a Renzi. Viene considerato il male minore.

Insomma niente scissioni, niente stupidi voti di protesta come quelli dati a Grillo, bensì l’amara, realistica, matura presa d’atto della realtà.

Fabio Anta

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento