giovedì, 19 ottobre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Violenza sulle donne,
un’Italia di luoghi comuni
Pubblicato il 18-11-2014


Violenza donneI luoghi comuni che riguardano le donne sono ancora duri a morire in Italia e del resto molte di loro vivono ancora nella paura e nell’incertezza. Secondo il report Rosa Shocking – Violenza, stereotipi e altre questioni del genere, presentato alla Camera alla presenza della presidente Laura Boldrini, e realizzato da WeWorld Intervita con Ipsos nell’ambito della campagna ‘Le Parole non Bastano Più”  percentuali preoccupanti di italiani non hanno una visione chiara del fenomeno della violenza sulle donne.
Oltre un italiano su tre è convinto che gli abusi sessuali subiti da una donna tra le mure di casa siano un fatto da risolvere prima di tutto in famiglia. Un italiano su cinque pensa addirittura che non sia violenza sfottere una donna facendo allusioni sessuali. I risultati del report riguardano anche la concezione del matrimonio, considerato da un italiano su due il sogno di tutte le donne e della maternità, ritenuto da uno su tre l’unica esperienza che “realizza” una donna. Risultati emblematici, che ci permettono di capire come il pensiero di molti italiani dipenda ancora da antichi stereotipi.
C’è ancora tanta confusione nel nostro paese, le stesse donne intervistate appaiono incerte e timorose nel rivendicare i loro diritti: il 61% ritiene che quello che succede in una coppia non debba interessare altre persone, il 79% afferma che se un uomo viene tradito è normale che poi diventi violento, il 77% che se ogni tanto gli uomini diventano violenti è per il troppo sentimento amoroso. Il dato più eloquente riguarda il collegamento tra abiti provocanti e violenza sessuale: indossare vestiti succinti, per  il 78%, sarebbe da evitare per non subire violenza.
I numeri che si riferiscono alla violenza sulle donne restano drammatici, nonostante la nuova legge dell’anno scorso in materia: ogni 3 giorni in Italia una donna viene uccisa dal partner, dall’ex o da un familiare. Inoltre tra coloro che subiscono violenza soltanto il 7,2% denuncia l’accaduto e al giorno si verificano oltre 25 casi di stalking.
Stefano Lanzano
Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento