martedì, 22 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Nyky Trio, un insolito
ensemble per la musica
contemporanea
Pubblicato il 27-01-2015


Nyky-Trio-casa-menottiSi è svolto il 18 gennaio scorso al Teatro Keiros di Roma, il concerto “Contemporaneo Italiano” tenuto dal ‘Nyky Trio’, insolito ensemble costituito dal flauto di Andrea Biagini, dal pianoforte di Irene Boschi e dal sassofono di Michele Bianchini.

Il concerto è nato dall’idea dei tre giovani musicisti di compiere, come suggerisce il titolo, una sorta di  viaggio alla scoperta del linguaggio musicale italiano attuale e di aprire una panoramica sulle varie correnti di scrittura dei nostri giorni.. In programma infatti, l’esecuzione di brani di alcuni tra i compositori più affermati del panorama italiano contemporaneo, affiancati a pezzi inediti e prime esecuzioni assolute di compositori più giovani. Fil rouge della serata, un percorso conoscitivo ed emotivo tra linguaggi anche molto diversi tra loro. Nel corso del concerto, il discorso musicale ha infatti avuto tratti vigorosi ed energici, a volte addirittura irruenti, si è poi appianato nella resa di atmosfere evocative e romantiche ha assunto contorni ipnotici ispirati alle esperienze di elettroacustica, per diventare infine “silenzio ordinato”, suono rarefatto.

Un’attenzione particolare va posta indubbiamente anche al gruppo e alle straordinarie capacità virtuosistiche e interpretative dei musicisti, che vantano ciascuno curriculum artistici e formativi di tutto rispetto. Il ‘Nyky Trio’ nasce nel 2009 dall’interesse per la musica contemporanea dei suoi tre componenti; da questo interesse nasce anche il nome Nyky, abbreviazione della parola finlandese nykyajan che ha tra i suoi significati anche, appunto, “contemporaneo”.

Già attivi in ambito concertistico internazionale con altre formazioni, i tre musicisti sono stati spinti a formare l’ensemble – contrariamente a quanto si possa pensare – proprio dalla scarsità di repertorio esistente. Il loro progetto pertanto, si basa sullo stimolare i compositori a scrivere brani ad hoc in modo da creare un programma proprio e inedito. Nei concerti, il gruppo cerca di mettere a confronto, proprio come nella serata al Keiros, diversi stili compositivi, passando da opere contemporanee a brani di repertorio e trascrizioni. Le esecuzioni in trio, nelle quali vengono sfruttate le intere famiglie dei flauti e dei sassofoni, sono spesso alternate a quelle in duo o solo.

Il trio si è esibito per numerose associazioni e rassegne concertistiche nazionali ed internazionali riscuotendo sempre unanimi consensi di pubblico e critica; tra le manifestazioni più importanti ricordiamo il Festival Atlante Sonoro di Roma, il Festival Nuovi Spazi Musicali di Ascoli Piceno, e all’estero concerti a Potsdam, in Germania, e a Sofia per l’Unione dei compositori bulgari.

Tra i progetti futuri, la realizzazione del cd “…à bout de souffle”  per RaiTrade con dieci nuovi brani commissionati ad autori italiani. L’interesse e l’apertura al repertorio contemporaneo fanno sicuramente del ‘Nyky Trio’ un gruppo di nuova generazione con ottime prospettive professionali, e l’alto profilo artistico-interpretativo rende l’ensemble degno di una considerazione speciale.

Karen Odrobna Gerardi 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento