venerdì, 24 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Quando Mattarella disse:
“Rifare la DC è impossibile …”
Pubblicato il 31-01-2015


Per dare un giudizio sull’operato di una personalità pubblica, bisogna avere la pazienza della storia. Per questo è poco serio vedere tutti i media che compilano note agiografiche per il nuovo Presidente, mentre bisognerebbe fare gli auguri di buon lavoro e basta.

Molto cattolico – Binetti prevede che con il Papa sarà subito idillio – però non sembrerebbe appartenere a quell’area di fanatici tipo Comunione e Liberazione o al filone cattoaffaristico alla sant Egidio, ma piuttosto sembra una persona con un forte senso della laicità, resistente alla confessionalizzazione. Per alcuni aspetti sembra ricordare il predecessore Scalfaro, presidente dal 1992 al 1999, cattolicissimo ma insofferente a certi esibizionismi clericali dei suoi colleghi. Quando ricevette al Quirinale Gran Premio II gli disse: “La laicità dello Stato è sacra e un presupposto che nulla toglie alla fede di chi crede nei valori cristiani”; e ancora, alla vigilia del giubileo mentre i rappresentanti  di tutti i partiti correvano a mettersi il crocefisso all’occhiello: “La laicità dello Stato è sacra e non accetta facilmente delle scene di contaminazione che, sulla piazza di san Pietro, sono capitate qualche settimana fa. Non le accetto perché vi è una dignità dello Stato ed una dignità della Chiesa”.

Auguriamoci che tenga ben salda la barra sulla laicità, l’unico valore comune a tutti gli italiani, perché, sembra assurdo ricordarlo ma questo è, i cattolici sono solo una parte del Paese.  Se i gesti contano più delle parole, il primo del nuovo Presidente è stato di alto rigore morale: l’omaggio al sepolcro delle Fosse Ardeatine lascia intravedere un ampio orizzonte culturale e politico.

Quanto al paventato ritorno della democraziacristiana è utile sapere quanto Mattarella disse in una intervista del 1999: “Rifare la dc è impossibile perché non lo permette la storia. Sono orgoglioso dei momenti alti della dc, ma oggi la storia ci porta a una alleanza con forze di diverse cultura”. Molti di noi avrebbero desiderato un Presidente diverso: una donna contemporanea e coraggiosa come Bonino, uno attento ai diritti come Manconi, uno giovane e rigoroso come Giachetti … pare però che il compromesso sia l’unica possibilità per mantenere un equilibrio politico, e senza il compromesso c’è solo fanatismo e distruzione.

Tiziana Ficacci
dal blog liberelaiche

Mausoleo delle Fosse Ardeatine, Via Ardeatina 174. Eretto nel 1950 dove si è consumato nel marzo 1944 l’eccidio di 355 antifascisti, il Mausoleo delle Fosse Ardeatine è l’esito del primo concorso dell’Italia repubblicana. Frutto della collaborazione fra artisti e architetti (Giuseppe Perugini e Mario Fiorentino), concepisce per la prima volta un monumento come percorso attraverso una pluralità di episodi naturali, progettuali e scultorei in successione temporale: le cancellate di Mirko, il gruppo scultoreo di Coccia, le gallerie ipogeiche e il masso stereometrico orbitano intorno al piazzale centrale.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Secondo una legge già scritta l’uomo non è in grado di portare l’umanità insofferente al progresso dignitoso per ciò che merita, l’uomo a sempre fallito il suo bersaglio, la gente e al buio di ciò che i Governi nascondono e che le guerre sono sovvenzionate da capi di stato per portare l’umanità alla depressione e alla morte, perché un membro del governo debba prendere uno stipendio partendo da 30.000 € a 90.000 € al mese e un povero disgraziato deve lavorare 1 mese per avere uno stipendio si e no di 1.200,00 € chi sono queste persone, truffatori legalizzati.

Lascia un commento