mercoledì, 23 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Luciano Lunghi:
Cani, gatti e pubblicità pericolose
Pubblicato il 02-01-2015


Egregio Direttore,  Vorrei sollevare un problemino che mi sta un tantino a cuore per via della pubblica salute. Si da il caso, che quasi ogni giorno,  – da anni- sulle principali reti della RAI-TV e non solo, si vedono specie  negli spot pubblicitari, ma anche in programmi normali. I cani e i gatti, che leccano   il  volto(le narici del naso, le labbra, i denti) di grandi  e piccini -persino neonati -. Ora, siccome a me hanno sempre insegnato che queste bestiole (anche se simpatiche e carine) contengono nella saliva   dei bacilli, che potrebbero essere dannosi per la salute delle persone.  Mi sovviene di chiedermi: sono Io  matusa-arretrato o è la RAI e le altre committenti che propugnano diseducazione sanitaria???   Grazie per l’attenzione. E Cordialmente
Luciano Lunghi

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Caro Luciano, non sei solo ha sostenere i pericoli che possono provenire da pratiche da te ben evidenziate.
    Colgo l’occasione per aggiungere, che al riguardo dei cani e gatti. animali certamente simpatici e amati dagli umani, non è accettabile assistere quotidianamente a spot pubblicitari, che reclamizzano carne in scatola per soddisfare l’appetito di questi animali, quando giornalmente muoiono migliaia di bimbi nel mondo per fame.

Lascia un commento