sabato, 18 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrivono Aspiranti agenti PS:
Concorso infinito, idonei
ma non assunti
Pubblicato il 15-01-2015


Gentile redazione,

siamo 900 giovani idonei al concorso per 650 allievi Agenti della Polizia di Stato indetto nel 2014 e a oggi non ancora concluso. Siamo tutti con il massimo del punteggio. Il nostro arruolamento sarebbe dovuto avvenire entro il 2014 ma il Governo lo ha posticipato per il 2015. Un concorso durato un anno e ancora non concluso.

Il Governo prende tempo sulla pelle dei cittadini e temporeggia per assumerci! Dopo aver sostenuto importanti spese di natura economica e aver investito tanto tempo ed energie per arrivare ad ottenere la idoneità da parte del Ministero dell’Interno, siamo ancora parcheggiati a casa. Siamo giovani, capaci e volenterosi e vogliamo difendere con orgoglio il nostro martoriato Paese! E’ noto a tutti quello che è successo in questi giorni nella vicina Francia ed è noto a tutti che gli stessi autori della tragedia hanno indicato a chiare lettere che l’Italia potrebbe essere il loro prossimo obiettivo, soprattutto i grossi centri come, ad esempio, la città di Roma o anche altre città. E’ noto a tutti che la criminalità organizzata continua a produrre danni in tutto il nostro Paese ed è noto a tutti che la Polizia di Stato non ha più gli uomini ed i mezzi tali da poter garantire livelli elevati di sicurezza.

Il lavoro scarseggia ed anche la “brava gente” è costretta a darsi da fare in maniera non lecita per “tirare a campare”. Bene! Considerando il bisogno di garantire maggiore sicurezza che vi è nel nostro paese il Governo dovrebbe assumerci tutti e 900 subito e farci partire immediatamente per il corso da Allievi Agenti della Polizia di Stato. Basterebbe un ampliamento dei posti, per assorbire in toto la nostra graduatoria e poter avere a disposizione 250 unità in più del previsto che considerando il periodo in cui siamo sarebbero “oro colato”.

Il nostro concorso usufruisce dei residui fondi anno 2014 (perché parte di essi sono stati utilizzati per assumere idonei non vincitori del precedente concorso anno 2013) e di quelli anno 2015. Per cui il Governo ha a disposizione le risorse tali da poterci assumere tutti! A fronte dei 3.000 circa poliziotti che andranno in pensione nel 2015 ed a fronte del turn over al 55% (ma che dal 2015 potrebbe essere elevato al 70%), considerando che fino al 1 Dicembre le assunzioni sono bloccate, tranne per il nostro concorso, come fanno a non arruolarci tutti ma soprattutto come pensano di garantire gli adeguati servizi di prevenzione e controllo senza uomini? Combattiamo il terrorismo, la criminalità organizzata e ci prepariamo a fronteggiare i diversi impegni a cui è chiamato il nostro paese facendo tagli lineari sulla sicurezza e sugli organici della Polizia di Stato!

Questa è la segnalazione che parte dai giovani idonei al concorso per 650 Allievi Agenti della Polizia di Stato indetto nell’anno 2014 tramite il Decreto Ministeriale del 7 Marzo e, ad oggi, non ancora concluso! 18.000 uomini in meno nella sola Polizia di Stato e 40.000 in tutte le Forze dell’Ordine, 251 presidi pronti ad essere chiusi: questi sono i numeri, drammatici, che noi da idonei ad indossare la divisa della Polizia di Stato e da cittadini Italiani vogliamo segnalarvi. Questi sono i numeri drammatici a cui il nostro Governo pare non voglia trovare soluzioni.

Noi 900 idonei al concorso per 650 Allievi Agenti della Polizia di Stato anno 2014 (ultimo concorso bandito dalla Polizia di Stato) ci appelliamo al buon senso del Ministro dell’interno Alfano e del Presidente del Consiglio Renzi e di tutti i politici di maggioranza e di opposizione, affinchè trovino rapidamente una soluzione per colmare questa carenza, inammissibile, di organico nelle Forze dell’Ordine e chiediamo, per il bene del nostro amato Paese, di assumerci tutti!

Il Governo ha investito e speso dei soldi per la nostra selezione e sarebbe un peccato, considerando anche il bisogno di maggiore sicurezza che vi è nel nostro Paese, se non ci assumesse tutti e se non ci immettesse subito al corso per Allievi Agenti della Polizia di Stato! Circa 250 ragazzi del nostro concorso rischiano di restare esclusi e non essere assunti! Come può il Governo fare una cosa del genere avendo, la Polizia di Stato, una carenza di organico che ammonta a 18.000 unità ed essendo, l’età media dei Poliziotti, di 45 anni??!! Ci uniamo alle diverse segnalazioni fatte da tutti i maggiori sindacati di polizia, nella persona dei loro Segretari Generali che hanno richiesto urgentemente l’assunzione di più personale e chiediamo a questi ultimi, di proporre soluzioni concrete e fattibili al Ministero dell’interno ed una delle tante è sicuramente l’assunzione di tutti gli idonei del nostro concorso.

Sarebbe impensabile e quasi ridicolo se a fronte di quello che sta succedendo e che potrebbe succedere nel nostro Paese, il Governo non assumesse tutto il personale immediatamente disponibile, senza dover spendere ulteriore soldi per bandire nuovi concorsi ed aspettare almeno un anno, affinché si concluda un eventuale iter concorsuale che graverebbe alle tasche degli italiani. Noi siamo tutti pronti e arruolabili immediatamente.

Aspiranti Agenti di Polizia

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Carissimi giovani Aspiranti Agenti della PS
    Nel momento che viene indetto un Concorso significa che le valutazioni sia per l’inserimento che per il finanziamento delle Risorse sono stati approvati.
    La nostra Costituzione affida ai Concorsi il metodo della selezione per inserire nella P.A. i più meritevoli e a Voi questo riconoscimento vi è stato attribuito in maniera regolare.
    La Vostra è pertanto un’altra delle tantissime storie che continuano a evidenziare l’inefficienza dell’elefantiaco apparato burocratico della Pubblica Amministrazione, della fuga dalle responsabilità dei vari Ministeri che vi operano e delle dichiarazioni demagogiche che sugli interventi sulla Sicurezza vengono quotidianamente propinati all’opinione pubblica.
    Come cittadini, siamo giustamente invitati a compiere i nostri doveri salvo non trovarne un puntuale riscontro quando sono i rappresentanti nelle Istituzioni a doverli esprimere con l’esempio.
    Con questo Concorso avete acquisito un diritto riconosciuto che Vi viene tutt’ora negato.
    Vi esprimo la mia solidarietà di socialista pregando la Redazione dell’Avanti di fare giungere ai nostri Parlamentari questa giusta rivendicazione affinché divenga oggetto di un’interpellanza al Ministro dell’Interno.
    Sperando di saperVi quanto prima a presidiare la nostra sicurezza, Vi saluto fraternamente.
    Nicola Olanda

  2. Avete ragione due volte. Perché non si può giocare sulla pelle vostra e, dato l’allarme che lo stesso prefetto di Roma ha lanciato proprio ieri, non si può giocare sulla pelle dei cittadini.

  3. Dopo i marirttimi, si fanno vivi gli aspiranti agenti di PS. E’ un bel segnale per il giornale: vuol dire che chi è nel mondo del lavoro si è ancora convinti che l’Avanti! possa condurre battaglie a favore dei lavoratori. Si faccia allora, il giornale, viatico per possibili soluzioni di questi problemi.

Lascia un commento