sabato, 18 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Rai TV. Elena Ceste,
la colpa di essere donna
Pubblicato il 09-02-2015


Probabilmente Elena Ceste è stata uccisa dal marito. Sembra che l’uomo avesse realizzato che, nonostante i 18 anni di matrimonio, non era riuscito a plasmare la donna – raddrizzarla – così come desiderava. La normalità sarebbe ora fare un equo processo per l’imputato, se colpevole comminargli una pena esemplare, decidere per il meglio sugli sfortunatissimi quattro bambini della coppia e chiudere senza continuare a parlare della vita di Elena.

Purtroppo una informazione priva di idee e di garbo – soprattutto la Rai del pomeriggio – trovano l’argomento troppo goloso per smettere di fare a pezzi la donna che, se è stata uccisa, in fondo in fondo qualche colpa doveva averla. A me sembra di capire così negli interventi degli ospiti (sempre gli stessi che parlano di qualsiasi cosa facendo finta di sapere) e dei due conduttori della vita in diretta che giustificano il marito che mal tollerava le scorribande di Elena su facebook  perché tanto religioso.

Essere religiosi è quindi compatibile con l’uxoricidio (e chissà il papa che i media incensano ogni tre per due cosa penserà, forse che dare un pugno non fa male ). Anche per questo ennesimo caso di violenza si perde l’occasione per ricordare che la famiglia non sempre è l’approdo alla terra del latte e del miele, e insegnare alle più giovani che prima di accogliere nel proprio letto un uomo occorre prendergli bene le misure. Diffidare intanto dagli uomini troppo religiosi (lo dice la rai) e da quelli che non amano né la felicità né la vita ma – dicono – soltanto te.
Tiziana Ficacci
dal blog liberelaiche

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento