domenica, 21 gennaio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Tiziano Ferro: 35 anni e
un “Best of”, tra inediti,
duetti e brani cult
Pubblicato il 23-02-2015


ferro compleannoTiziano Ferro ha compiuto, sabato 21 febbraio scorso, 35 anni e ha deciso di festeggiare questo nuovo traguardo concedendosi un regalo prestigioso; accontentando, così, tutti i fans che tanto attendevano il suo ritorno. E riappare sulla scena mondiale in grande stile, con una raccolta dei suoi più bei successi, unitamente ad inediti (circa 16 le canzoni nuove) e duetti. Un “Best of” che covava da tempo, che avrebbe voluto realizzare in precedenza, ma per il quale sentiva non essere giunto ancora il momento giusto. La sua casa discografica ha capito, lo ha aspettato ed ora ecco qui che esso è disponibile persino in diverse versioni. Già disco di platino, Ferro ha dominato anche l’hit parade post Sanremo con i Dear Jack.

E sicuramente la partecipazione al Festival, nella serata d’apertura del 10 febbraio, è stata l’occasione più notevole per lanciare il “Best of” e il tour: dopo poco tempo erano già sold out le date di Milano e Roma, che ha dovuto raddoppiare, si preannuncia una tournée impegnativa, ma ricca di soddisfazioni. Tiziano vuole davvero mettersi alla prova con un tour negli stadi. Dopo l’esperienza della data all’Olimpico per quello promozionale di “L’amore è una cosa semplice”, il cantante di Latina ha voluto replicarsi, con un tentativo riuscito solamente a pochi colossi della musica mondiale ed internazionale, arrivando persino a riempire questi palcoscenici suggestivi e particolari, che sono appunto gli stadi.

Un modo per sancire che intende restare nell’Olimpo della Musica. L’uscita del “The Best of Tiziano Ferro” è stata anticipata prima dal singolo “Senza scappare mai più” e poi da “Incanto”, presentato ufficialmente al Festival di Sanremo. Una raccolta di 4 cd, nella versione deluxe, che vede il 35enne quasi fare un bilancio della sua carriera, in maniera più matura, serena, a tratti persino più romantica, senza rinnegare il passato. Anzi, anche inserendo brani già composti in precedenza, lasciati lì nel cassetto, poi riaperto, rispolverati per così dire, resi più rispondenti al suo stato d’animo attuale e alle sue intenzioni comunicative. Una raccolta dedicata al suo pubblico, che è però caratterizzata dalla stessa poeticità e capacità di trovare immagini inedite: come ad esempio, quando in tiziano-ferro” dice di scattare e catturare “Istantanee di secondi lunghi quanto un anno bisestile” (attimi particolari, rari, unici, quasi irripetibili, straordinari nella loro eccezionalità), immagini che sono soprattutto gli stadi a regalare. E non a caso una canzone è dedicata proprio allo stadio. “Lo stadio”, infatti, descrive questo posto quale un “universo d’amore”, quello per la musica, che racconta la gente, unendola in un unico afflato durante i concerti: l’universalità di una passione, di storie che possono essere anche d’amore, ma sono soprattutto di grande umanità, quella che ci accomuna tutti.

Quello che risalta agli occhi, però, è l’enorme mole di duetti realizzati, anche di stampo internazionale. Soprattutto nel 2014 ed in particolare a fianco di Alessandra Amoroso, per la quale ha composto diversi brani, non ultimo “Difendimi per sempre”. Non a caso, poi, prima dell’uscita del “Best of”, Ferro aveva duettato in “La paura non esiste” con Fiorella Mannoia, nell’album raccolta di quest’ultima (dal titolo “Fiorella”) per festeggiare i suoi 60 anni. E poi, solamente il 20 gennaio scorso, nella canzone “Senza un posto nel mondo”, in cui si è esibito con Marracash; il testo, tra l’altro, è stato pubblicato nell’album “Status” del rapper.

Per tutti i nostalgici, comunque, la raccolta di Tiziano Ferro accoglie anche vecchi successi, estratti da tutti i dischi del cantante di Latina: da “L’amore è una cosa semplice” (2012), ad “Alla mia età” (2008), a “Nessuno è solo” (2006), a “111” (2003), all’esordio con “Rosso relativo” nel 2001. Ormai Ferro condivide tutto, specialmente con il suo pubblico, con cui vive un rapporto reciproco da “uno di famiglia”: sincero, schietto, divertente, socievole, rilassato, esuberante e scherzoso, ma anche rispettoso della propria privacy. Ad esso dedica il “Best of”, dicevamo, poiché da esso ha ricevuto affetto, che ricambia. Non ultimo sulla sua pagine Facebook in occasione del suo compleanno appunto, inondato com’è stato di auguri. Così ha scritto: “Per il BILIONE di auguri meravigliosi che mi stanno arrivando da ogni dove: che il bene che sto ricevendo vi torni indietro ogni giorno QUADRUPLICATO! Grazie!!!”.

Ba. Co. 

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento