mercoledì, 13 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Allarme maltempo. Ingenti danni e vittime in Toscana
Pubblicato il 05-03-2015


Maltempo-Versilia-mortiIl maltempo è tornato a flagellare l’intera penisola: piogge, vento forte – con un record in Toscana di 160 km orari – scuole chiuse, tetti scoperchiati e un consistente calo delle temperature. E due vittime: un automobilista è morto in provincia di Lucca a causa di masso staccatosi dalla parete sovrastante e una donna ha perso la vita per essere stata schiacciata da una albero sradicato, a Urbino. Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi  ha già dichiarato lo stato di emergenza regionale, mentre il deputato socialista Oreste Pastorelli ha ammonito che i programmi di prevenzione devono essere concretizzati al più presto.

IL GOVERNATORE ROSSI: HO GIÀ FIRMATO STATO EMERGENZA REGIONALE” – “E’ un vero disastro, che ha colpito l’intera regione. Ingenti i danni, a partire dalle persone: una vittima in Lucchesia e una decina di feriti. Numerose le strade interrotte, insieme ad autostrade e linee ferroviarie bloccate. Danni incalcolabili agli edifici pubblici, privati e ai capannoni industriali. Attività agricole – come il vivaismo – messe letteralmente in ginocchio”. Il governatore della Regione Toscana, Enrico Rossi sintetizza così drammatici effetti della bufera di vento che ha colpito grande parte della Toscana. “Ho già dichiarato lo stato di emergenza regionale – rende noto Rossi – per consentire ai sindaci dei comuni dove si sono registrati danni di avviare gli interventi urgenti e per estendere la mobilitazione della protezione civile su tutta la Toscana”. Il presidente della Regione Toscana ha poi concluso spiegando di aver “informato della situazione il governo” e di essere “in contatto con il sottosegretario Lotti. Dico subito che non è mai stata nostra abitudine gridare al lupo, ma in questa occasione per aiutare la Toscana ad uscire dall’emergenza abbiamo bisogno di un aiuto dallo Stato”.

Maltempo-Toscana

PASTORELLI (PSI): ACCELERARE REALIZZAZIONE PROGRAMMI PREVENZIONE – Sull’emergenza maltempo è intervenuto il deputato Psi, Oreste Pastorelli, ammonendo che dopo aver approvato il decreto legge ‘Sblocca Italia’ – e accolto la struttura di missione ‘Italia sicura’ – “è necessario accelerare i tempi perché si concretizzino i provvedimenti in essi contenuti: è essenziale alleggerire la burocrazia, liberare i fondi e aprire i cantieri per realizzare le opere di messa in sicurezza del territorio”. L’esponente socialista ha poi evidenziato che eventi – come bombe d’acqua e trombe d’aria – tendono a verificarsi con maggiore frequenza e per questo “non possiamo permetterci di farci trovare impreparati. La parola d’ordine deve essere prevenzione, e non tardiva gestione dell’emergenza, molto più costosa e carica di rischi” ha concluso Pastorelli.

Silvia Sequi

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento