lunedì, 11 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Il festival del cammino
aspettando il Pilgrim Crossing Borders
Pubblicato il 26-03-2015


Via Romea-AsiniNiente di meglio che la Giornata Mondiale dell’Acqua per concludere a Santa Sofia, nel forlivese, il “Festival del cammino sulla Via Romea Germanica”. Una serie di manifestazioni si sono susseguite dal 20 al 22 marzo tra cui, sabato 21, presso il Centro Direzionale di Capaccio, il convegno sulla via Romea e il Pilgrim Crossing Borders 2015 che si svolgerà dal 22 aprile al 15 ottobre dalla Norvegia a Roma attraversando Danimarca, Germania e Austria, con lo scopo di “favorire la fratellanza e la solidarietà fra popoli di diverse culture e religioni”.

Il poeta spagnolo Marziale, giungendo a Roma dalla natia Bilibis  intorno al 64 d.C., nel fare sosta a Ravenna – capitale dell’impero romano d’Occidente – scrive questo epigramma: “Ravenna: meglio un pozzo che una vigna, città ove l’acqua è più cara del vino”. La diga di Ridracoli, nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, alle pendici dell’Appennino tosco-romagnolo ha risolto da tempo i problemi idrici di questa terra vocata all’agricoltura, con un invaso di 30 milioni di m cubi di acqua che approvvigiona 56 comuni di tre province, fino alla costa.

Via Romea-digaCon l’intento di far rivivere e promuovere l’antica via dei Pellegrini che venivano nella Città Eterna dal Nord Europa, nel 2012 è nata l’”Associazione Via Romea Germanica”, per volontà del presidente Rodolfo Valentini e dell’entusiasta promotore Flavio Foietta, ex sindaco di Santa Sofia, sull’abbrivio dell’entusiasmo per il cammino di Santiago di Compostela. Tra le tante Romee, è stata scelta quella descritta dal Monaco Alberto che partì da Stade, presso Amburgo, nel 1236 per farsi approvare dal Papa la nuova Regola agostiniana. L’Associazione propone il camminare anche come mezzo per conoscere e vivere il territorio, facendo emergere i piccoli borghi lontani dai percorsi turistici classici in cui scoprire gastronomia e ospitalità locali, cosicché la Via Romea “risulti un collettore fra storia e cultura dei popoli”.

I diversi “ambasciatori” di questo progetto provengono, oltre che dall’Emilia Romagna, dalla Toscana, dall’Umbria e dall’Alto Adige, regioni interessate al tracciato della Romea, e hanno dato il loro caloroso e fattivo contributo per poter realizzare concretamente e in tempi brevi “non un sogno, ma una realtà antica che può rivivere e dare lavoro a quanti sapranno cogliere questa occasione”, soprattutto con l’annunciato Giubileo alle porte.

Tutti i relatori sono stati concordi nel sostenere la necessità di fare sistema e rendere al viandante o al pellegrino, nell’accezione non solo spirituale, ma anche turistica del termine, agio nel visitare luoghi incontaminati con passeggiate a piedi, a dorso di asino o in bici, lungo un cammino il più vicino possibile a quello dedotto dai tracciati dell’epoca, con particolare attenzione alla salvaguardia del territorio e ad una segnaletica chiara ed esplicativa.

La prima edizione del festival si è svolta nei centri di Galeata, Civitella e Santa Sofia con trekking, spettacoli, conferenze, concerti, passeggiate con gli asini e un mercatino di tipicità gastronomiche. L’ospitalità romagnola è proverbiale e così l’impeccabilità delle manifestazioni. Piero Lungherini, direttore  del Centro di Potabilizzazione, a fine convegno ha descritto agli intervenuti, con visita alla sala operativa di distribuzione e approvvigionamento idrico, le modalità di funzionamento e le finalità dell’impianto. Ribadendo che questo “oro blu” è sempre più prezioso e non equamente fruito da tutti, “tanto che alcune popolazioni sono decimate dalla carenza d’acqua, elemento così importante per la sopravvivenza”.

 Guerrino Mattei

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento