giovedì, 14 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Ilva. Ue valuta possibili aiuti di Stato
Pubblicato il 04-03-2015


Ilva-aiuti-statoÈ stato approvato solo ieri, il decreto sull’Ilva, e ha già dietro uno strascico di polemiche e insoddisfazioni sul potenziale inquinamento dello stabilimento tarantino.

Il decreto approvato ieri definitivamente dalla Camera, 284 voti a favore, consentirà all’Ilva di accedere a prestiti fino a 400 milioni di euro con la garanzia dello Stato, ciò ha insospettito Bruxelles che ha già indagato nel 2014, sui prestiti relativi all’amministrazione straordinaria.

“La Commissione è al corrente dell’adozione di una legge su Ilva da parte del governo italiano. Siamo in contatto con le autorità italiane riguardo a possibili misure di aiuto di Stato per sostenere Ilva. Stiamo seguendo la situazione e gli sviluppi”, ha detto oggi Ricardo Cardoso, portavoce della commissaria Ue per la concorrenza, Margrethe Vestager.

L’Antitrust targato Ue è stato allertato da PeaceLink, l’associazione dalle cui denunce ha preso avvio l’inchiesta della procura di Taranto per disastro ambientale, infatti la Commissione ha chiesto informazioni proprio sul trasferimento a Ilva di 1,2 miliardi sequestrati dalla magistratura ai proprietari Riva.

Liberato Ricciardi

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento