lunedì, 11 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Motori. Rossi di gioia.
Trionfo della Ferrari
Pubblicato il 30-03-2015


Valentino Rossi

Valentino Rossi

E’ stata una domenica da incorniciare per i motori italiani. Sebastian Vettel ha vinto con la sua Ferrari il Gran Premio della Malesia, riuscendo a battere le favoritissime Mercedes e riportando la ‘Rossa’ sul gradino più alto del podio dopo due anni, mentre Valentino Rossi si è aggiudicato il primo GP stagionale del Mondiale Motogp in Qatar. Il ‘Dottore’ ha preceduto le Ducati di Dovizioso e Iannone per un podio tutto italiano (non accadeva da 10 anni).

SUPER VETTEL  Dopo appena una gara (l’esordio in Australia), nell’ambiente della Formula Uno si parlava già di doppio Mondiale: quello interno in casa Mercedes tra Hamilton e Rosberg e quello tra tutti gli altri comuni mortali, proprio per l’evidente superiorità della casa tedesca mostrata nei test invernali e nel primo Gp. E invece, sul circuito di Sepang, Sebastian Vettel ha vinto magistralmente il Gran Premio della Malesia, precedendo proprio i diretti avversari. Bravissimo anche l’altro ferrarista, il finlandese Kimi Raikkonen, arrivato quarto dopo una grande rimonta dall’ultima posizione per una foratura iniziale.

 Sebastian Vettel sul podio

Sebastian Vettel sul podio

E’ presto per dire che la Ferrari sia tornata, dopo la scorsa disastrosa stagione, ai livelli che tutti i tifosi si aspettano, ma la certezza è che la macchina ha compiuto enormi progressi e che l’ex pilota della Red Bull, quattro volte campione mondiale, ha il talento e l’esperienza che servono per la rinascita della Rossa. Grande soddisfazione da parte di Sergio Marchionne, numero uno della scuderia di Maranello: ‘’Ringrazio il team principal Maurizio Arrivabene e tutti i tecnici per il lavoro svolto in silenzio e con grande umiltà’’. Le frecce della Mercedes restano favorite, ma il segnale che arriva dalla Malesia è ben preciso: la Ferrari può dire la sua.

Valenino Rossi Qatar

ROSSI ETERNO – A rendere una giornata già di per sé fantastica, ci ha pensato Valentino Rossi. Nel primo Gp stagionale in Qatar, che ha aperto ufficialmente il mondiale della Motogp, il pilota della Yamaha ha trionfato sul circuito di Losail al termine di un avvincente duello con il collega della Ducati, Andrea Dovizioso. Dopo un serie infinita di sorpassi e controsorpassi, Rossi ha visto per primo la bandiera scacchi per una vittoria straordinaria e inaspettata alla vigilia della gara. Tutti, infatti, si aspettavano una prova da protagonista da parte del campione mondiale Marc Marquez (che aveva dominato le prove), giunto invece soltanto quinto. Anzi, il podio è stato completato dall’ottimo Andrea Iannone, anche lui in Ducati. Erano addirittura 10 anni che tre piloti italiani non salivano tutti contemporaneamente sul podio. Anche in questo caso bisogna andarci con i piedi di piombo: la Honda di Marqeuz resta la moto da battere, ma quel ragazzo di 36 anni ha dimostrato di essere assolutamente competitivo.

PEDROSA LASCIA – Dopo la gara in Qatar, è arrivato anche l’annuncio a sorpresa di Daniel Pedrosa: “Mi fermo, ho troppo dolore al braccio”. Non è ancora un ritiro definitivo, ma il pilota spagnolo della Honda resterà fermo a tempo indeterminato per il problema di sindrome compartimentale all’avambraccio destro che lo tormenta dalla scorsa stagione. E adesso la scuderia giapponese sogna il ritorno di Casey Stoner, che aveva appeso il casco al chiodo nel 2012, lasciando però aperta la porta per un ritorno in sella. E il momento sembra essere arrivato.

Francesco Carci

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento