mercoledì, 13 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Norvegia, una calamita
per chi cerca lavoro
Pubblicato il 23-03-2015


OsloÈ la Norvegia il nuovo paradiso per i giovani in cerca di lavoro? Destinazione Lavoro – associazione che si impegna a trovare annunci di lavoro interessanti da proporre a disoccupati italiani – sembra confermarlo. Rivela che in Norvegia ci sono ben 387 mila lavoratori stranieri. Nel 2012 erano 200 mila.

Il duplicarsi di questa cifra nell’arco di tre anni mostra una Nazione che ha molto da offrire.

I più propensi a lasciare il proprio Paese preferendo la Norvegia sono i vicini svedesi. Secondo EURES – il portale europeo della mobilità internazionale – circa 80 000 svedesi lavorano ufficialmente in Norvegia e sono registrati presso l’autorità fiscale norvegese. Seppur il tasso di disoccupazione giovanile in Svezia sia contenuto (23,20 per cento), la Norvegia è senz’altro più attrattiva: qui solo il 7,70 per cento dei giovani è disoccupato.

Cosa alletta gli svedesi? Non solo possibilità lavorative pressoché certe ma anche stipendi più elevati: secondo Mikael Lindbom, coordinatore di EURES in Svezia, gli stipendi norvegesi superano del 30 per cento quelli svedesi, solo in parte eroso da un costo della vita più caro.

Gli ingegneri – e non solo svedesi – hanno grandi opportunità di essere assunti da aziende norvegesi. Niccolò, trasferitosi da Milano in Norvegia per conseguire un master in Hydropower Development Engineering, sembra confermarlo: <<Quattro mesi prima di laurearmi sono andato a Drammen, nei pressi di Oslo, per un colloquio di lavoro e dopo un mese ho avuto una proposta di contratto a tempo indeterminato come ingegnere nel campo del trattamento e distribuzione delle acque nella città. Ora mi sono trasferito lì da una settimana soltanto e ho appena iniziato il mio nuovo lavoro>>. Più in generale, i settori in cui maggiormente vi è richiesta di manodopera sono quelli del petrolio e del gas.

C’è poi domanda di personale sanitario, come medici, farmacisti ed infermieri specializzati. Inoltre molti ristoranti sono in cerca di chef e camerieri.

Trovare lavoro in Norvegia è semplice, soprattutto per cittadini dell’Unione Europea. Seppur la Norvegia non ne faccia parte, questi hanno il diritto di vivervi e lavorarvi senza la necessità di possedere un permesso di lavoro. I membri appartenenti all’Ue godono degli stessi diritti e doveri dei cittadini norvegesi. In tutto il territorio nazionale sono presenti uffici di collocamento che offrono assistenza gratuita.

Insomma, la Norvegia è una calamita irresistibile per chiunque cerchi lavoro fuori dal proprio Paese. Oltre alle meraviglie naturali, come i fiordi e l’aurora boreale, offre molte possibilità lavorative in un momento in cui il tasso di disoccupazione in molti Paesi del continente ha raggiunto vette esorbitanti. Di certo almeno in questo, la Norvegia si può definire un potenza che stenta a trovare rivali…

Francesca Fermanelli

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento