martedì, 12 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Serie A, la Juventus
intravede lo scudetto
Pubblicato il 03-03-2015


Roma-juventus-TorosidisFinisce 1-1 la sfida tra Roma e Juventus, che poteva riaprire i giochi per il tricolore. Un risultato positivo per i bianconeri, che tuttavia erano in vantaggio di un gol e di un uomo. Napoli ko, si avvicinano Lazio e Fiorentina. Crisi Cagliari, Zola rischia la panchina. E il Parma ancora non gioca.

LA SFIDA SCUDETTO  Un pareggio che scontenta tutti. Roma-Juventus era una partita che poteva riaprire la corsa scudetto o uccidere definitivamente il campionato. Invece è finita con un 1-1 positivo per la classifica dei bianconeri, che lasciano invariato il margine di +9 in classifica sulla squadra di Rudi Garcia, ma con più di un rimpianto per la Vecchia Signora, che si era trovata in vantaggio di un gol (magia di Tevez su punizione) e di un uomo (espulsione di Torosidis). Ottima la reazione dei giallorossi, che non hanno accusato l’inferiorità numerica e, anzi, hanno trovato la rete del pareggio con Keita. Mancano 13 partite al termine e tutto può succedere, ma i troppi pareggi (7 nelle ultime 8 gare) lasciano poche speranze a Totti e compagni.

TORINO, CAMBIA IL TUO CORNER CON UN GLIK  Chi poteva approfittare dell’ennesimo pareggio della Roma era il Napoli. Ma gli azzurri hanno perso 1-0 a Torino contro i granata, che si confermano la squadra più in forma della Serie A (imbattuti da 12 partite). Decisiva la rete, sesta in campionato, del difensore goleador Glik, vero e proprio specialista dei colpi di testa da calcio d’angolo (in questo caso gentilmente offerto da Koulibaly, autore di uno sciagurato retropassaggio). Dopo il ko di Palermo, è la seconda sconfitta consecutiva in trasferta per i partenopei, che proprio non riescono a trovare continuità di gioco e risultati. Bene invece Lazio e Fiorentina, che si riavvicinano così alla zona Champions . I biancocelesti sono passati 3-0 a Reggio Emilia contro il Sassuolo (in gol Felipe Anderson, Klose e Parolo), mentre i viola hanno espugnato 1-0 San Siro contro l’Inter (ancora a segno Salah). Non molla il treno europeo nemmeno la Sampdoria, che ha vinto 2-1 in rimonta a Bergamo contro l’Atalanta (vantaggio orobico di Stendardo prima dei gol di Muriel e Okaka).

Roma-juventus-1-1PARMA, ANCORA UN RINVIO – Importantissima vittoria del Verona nello scontro salvezza a Cagliari. L’Hellas ha espugnato 2-1 il Sant’Elia grazie ai gol di Toni e Juanito Gomez, mentre per i sardi, sempre terzultimi in classifica, inutile rete su punizione di Conti. Il cambio in panchina tra Zeman e Zola finora non sta dando i frutti sperati e la posizione dell’ex bandiera dei rossoblù è tutt’altro che tranquilla. Torna a sperare nella salvezza il Cesena grazie al successo interno 1-0 sull’Udinese (decisivo Rodriguez). Pareggi per 0-0 tra Chievo-Milan e Palermo-Empoli, mentre è stata rinviata Genoa-Parma su scelta dei giocatori ducali in segno di protesta per lo scarso interesse delle istituzioni sportive sulla grave situazione societaria gialloblù.

LA CLASSIFICA  – Questa la classifica dopo la 25esima giornata

  1. Juventus 58
  2. Roma 49
  3. Napoli 45
  4. Lazio 43
  5. Fiorentina 42
  6. Sampdoria 39
  7. Genoa 36
  8. Torino 36
  9. Inter 35
  10. Milan 34
  11. Palermo 34
  12. Sassuolo 29
  13. Empoli 28
  14. Udinese 28
  15. Hellas Verona 28
  16. Chievo 25
  17. Atalanta 23
  18. Cagliari 20
  19. Cesena 19
  20. Parma 10

Francesco Carci

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento