sabato, 22 settembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Coppa Italia: Lazio-Juve
la finalissima
Pubblicato il 09-04-2015


Coppa ItaliaI bianconeri compiono l’impresa di rimontare lo svantaggio contro la Fiorentina, i biancocelesti espugnano il San Paolo di Napoli grazie all’uomo Coppa, Senad Lulic. Finalissima il 7 giugno all’Olimpico di Roma, ma potrebbe essere anticipata al 20 maggio.

VECCHIA SIGNORA SPIETATA – La prima semifinale di ritorno della Tim Cup si è disputata martedì sera al Franchi di Firenze. La Fiorentina partiva dal vantaggio di 2-1 sulla Juventus (all’andata l’egiziano Salah fu mattatore allo Juventus Stadium). I campioni d’Italia si presentavano alla sfida con tante assenze pesanti: oltre ai lungodegenti Pogba e Pirlo, infatti, a poche ore dal match anche il bomber Tevez ha dovuto dare forfait per un fastidio muscolare. Eppure, la Vecchia Signora ha disputato una delle migliori prestazioni stagionali, battendo i viola (che vivevano un ottimo momento di forma) per 3-0, grazie alle reti di Matri, Pereyra e Bonucci. I ragazzi di Allegri restano così in corsa su tutti i fronti, con il quarto scudetto consecutivo praticamente in tasca e l’imminente impegno nei quarti di finale di Champions League contro i francesi del Monaco. Per la Fiorentina, svanisce l’occasione della seconda finale di Coppa Italia consecutiva, ma la testa ora è subito alla rincorsa al terzo posto in serie A e alla Europa League, dove i toscani affronteranno la Dynamo Kiev nei quarti di finale.

LULIC UOMO DI COPPA – Se non è un’impresa, poco ci manca. Nella seconda semifinale, disputata mercoledì sera al San Paolo di Napoli, la Lazio, reduce da 7 vittorie consecutive in campionato, ha battuto 1-0 gli azzurri di Benitez grazie al gol di Senad Lulic. La rete del centrocampista bosniaco, che deve avere un rapporto speciale con la Coppa Italia (fu lui il match-winner nella finale contro la Roma dell’edizione 2013), permette ai biancocelesti di qualificarsi alla finalissima dopo l’1-1 dell’andata. A fine gara grande festa per i ragazzi di Pioli, accolti da un fiume di tifosi a Formello, mentre è scattata l’ira del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, che ha mandato subito la squadra in ritiro punitivo. L’ultimo atto della competizione di disputerà il 7 giugno all’Olimpico di Roma, ma se la Juventus dovesse proseguire il proprio cammino in Champions (l’eventuale finale è il giorno seguente), la partita sarà anticipata al 20 maggio.

Francesco Carci

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento