domenica, 21 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Così muore un italiano
Pubblicato il 24-04-2015


Il nostro connazionale Giovanni Lo Porto era già morto quando ancora la sua famiglia sperava di riabbracciarlo e l’Italia aveva ancora in corso qualche tentativo per liberarlo. Gli Usa sapevano tutto. Avevano deciso di bombardare quattro mesi fa uno stabile dove erano rifugiati terroristi e due ostaggi, tra i quali il nostro volontario siciliano. L’Italia è un paese alleato degli Stati Uniti e già la vicenda Calipari e prima ancora il dramma del Cermis, quello di una funivia tranciata da un aereo da caccia statunitense, avevano lasciato il segno. Così è oggi trattato il nostro paese dal suo maggiore alleato? Bastano le scuse di Obama e la promessa di un sostegno economico alla famiglia dell’ucciso? Renzi canta vittoria sulle non decisioni europee sull’immigrazione. Adesso sarà soddisfatto della presa di coscienza di Obama. Ma l’Italia che i socialisti avevano contributo a costruire con la ripresa di un orgoglio e di una insopprimibile dignità nazionale è questa?

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento