sabato, 18 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Dalla casa al territorio
passando per l’ambiente  
Pubblicato il 28-04-2015


A distanza di mesi, durante i quali si sono registrati ingenti danni sul territorio indotti da eventi meteorici che hanno determinato il collasso di frane e straripamento di aste fluviali, sarebbe opportuno conoscere lo stato d’avanzamento della programmazione e pianificazione sia a livello nazionale che locale. Mentre nei mesi invernali si registravano gli effetti immediati delle piogge sul terreno (fenomeni di dissesto idrogeologico), in questi ultimi mesi si stanno registrando gli effetti lunghi e lenti (‘retard’) con smottamenti e cedimenti che creano collassi lungo infrastrutture (ponti e viadotti) con notevoli danni economici e disagi alla viabilità (Calabria e Sicilia).

Sono sempre più convinto che una attenta e rigorosa analisi dei rischi che incombono sul territorio e sull’ambiente, sia propedeutica alla mitigazione degli stessi e alla conseguente pianificazione degli interventi strutturali e che pertanto bisognerebbe agire in tempo in termini di prevenzione e non gestione del post-emergenza. Questo tema di notevole e rilevante importanza …..” la messa in sicurezza del territorio utilizzando il principio della prevenzione”…, sarebbe da inserire nel Piano delle Grandi Opere, anche se a mio parere l’unica Grande Opera Nazionale  del momento è la messa in sicurezza del Territorio e dell’Ambiente. E’ da apprezzare l’emanazione del ddl per il recupero e risanamento degli alloggi di edilizia economica e popolare, altresì è da cogliere con entusiasmo l’azione di Italia Sicura sul dissesto idrogeologico. Ma operativamente a che punto siamo? Cosa è stato fatto? Cosa si sta facendo? Quale è lo Stato d’avanzamento del processo di Pianificazione?

Domenico Sciannimanico

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento